Berlusconi finge di tirare la corda, ma non farà cadere Letta

di GIANMARCO LUCCHI

Silvio Berlusconi silenzia il partito, impone la tregua almeno fino al 30 luglio, quando e’ fissata l’udienza in Cassazione sull’ultimo grado di giudizio del processo. E chiarisce subito all’ala dura che il governo, al momento, non si tocca. Certo, il Pdl continuera’ a portare avanti le sue battaglie, incalzera’ senza sconti l’esecutivo su Imu, Iva e fisco, ma nessuna fuga in avanti, se ci sono malumori o critiche da fare, mette in chiaro il Cavaliere allo stato maggiore di via dell’Umilta’ riunito nell’ufficio di presidenza, mordetevi la lingua, non voglio nessuna voce fuori dal coro. Anche se, poi, a non rispettare in pieno l’ordine di scuderia impartito ai suoi e’ il Cavaliere in persona, che si lascia andare a un attacco ai giudici di Magistratura democratica (“sono come un’associazione segreta”) e a una frase non proprio in linea con la tregua estiva siglata con Letta e Napolitano, tanto da ‘costringerlo’ a dover diramare una nota di smentita. Berlusconi, infatti, aprendo i lavori del ‘parlamentino’ del Pdl insinua il dubbio – neppure tanto velato e del resto gia’ anticipato nell’assemblea dei senatori ieri da Schifani – che dietro l’accelerazione dei processi negli ultimi due mesi non puo’ non esserci una parte della maggioranza non vuole un governo di pacificazione. Tradotto, c’e’ una parte del Pd che mira a far saltare il banco, imputando la colpa al leader del Pdl.

Fin qui le uscite pubbliche. Ciò che quasi nessuno dice è che nell’entourage legale del Cavaliere non si stanno proprio stracciando le vesti per l’udienza davanti alal suprema Corte. E come mai, viene da chiedersi, forse perché il collegio giudicante sarà presieduto dal padre di quel pm milanese salito alla ribalta delle cronache per avere avuto una storia con Nicole Minetti, ex consigliera regionale del Pdl, igienista dentale e anche ex fidanzata dell’uomo di Arcore? A pensar male magari si fa peccato, ma quasi sempre ci si azzecca, diceva l’impareggiabile Divo Giulio.

Print Friendly, PDF & Email

Recent Posts

One Comment

  1. La volpe sosterrà il Governo in cambio della sua innocenza.
    Anthony Ceresa.

Leave a Comment