Bergoglio, il Papa che non capisce l’Europa

bergogliodi MARIO DI MAIO – Papa Bergoglio è figlio di immigrati e proviene da un paese figlio dell’immigrazione. La stessa a Chiesa esiste in Argentina grazie agli spagnoli agli italiani e gli altri europei. Si tratta inoltre di un paese sterminato dove se arrivassero altri allogeni in misura consistente non solo non peggiorerebbe la conflittualità, ma probabilmente aumenterebbe la produzione a vantaggio dell’economia. Quindi, il Papa ha sicuramente più difficoltà di un europeo a capire gli enormi problemi dell’Europa di fronte all’invasione africana e mediorientale. Particolarmente importante la questione culturale, perché al suo paese la civiltà è stata portata dagli stranieri, mentre qui gli stranieri minacciano la nostra. Speriamo che qualche ecclesiastico di rango, preparato e conosciuto per santità di vita, gli fornisca utili elementi di valutazione, a vantaggio di tutti.

Print Friendly

Recent Posts

3 Comments

  1. caterina says:

    ..figlio di emigrati e, precisiamolo, piemontesi…che sarebbero quelli che, a detta dei popoli meridionali dell’Italia unita, dell’unità se ne sarebbero avvantaggiati.. il colmo!
    L’unità è stata una iattura per tutti.. i Savoia, con una corona in testa conferitagli dal re spagnolo per meriti di guerra, e neppure autoctoni, non rappresentavano certo un popolo, ma con spinte successive e interessi francesi e inglesi, si trovarono alla fine ad essere re d’Italia…
    di quale Italia? di quella che non esisteva e non poteva esistere se non nei sogni di quelli che potevano permettersi di sognare e piazzarsi all’occorrenza e propria convenienza altrove, mentre a milioni di loro “compatrioti” o sono morti di guerre o per non morir di fame sono espatriati…
    Così l’Italia è stata un po’ l’anticipazione di quello che oggi è l’ Europa… vetrina posticcia e mastodontica burocrazia ben pagata a danno dei popoli, tutti!
    E l’inghilterra, come al solito, se la ride…

  2. Ric says:

    Del resto la figura di percezione del Gesù di Nazaret , ispiratore degli interpreti nonché rappresentanti in terra della cristianitá , non era di giuggiolone accomodante , e la potenza della sua filosofia volturava cogente trasduzione tangibile da male in bene ; la sua parabola diveniva miracolo e mutava lo status bestia del l’ignoranza e delle superstizioni , da religione per menti deboli a cambi di atteggiamenti mentali . Queste finte religioni dell’attualità prevalse da retrivo e da cannibalismo orgiastico pre cavernicolo , invece d’incontrare le finzioni farisaiche finto buoniste delle schizofrenie che si sono impossessate delle menti consumistiche delle stupiditá modaiolo dei sistemi di sfruttamento del tutto compreso l’uomo sull’uomo , quest’ignoranza debolezza in cattedra necessità di maestri in grado di imprimere operazione qualifica all’umanitá . Caro Francesco , chi crede che tutti i frutti maturino contemporaneamente come le fragole non sa nulla dell’uva .

  3. Ric says:

    Ad esempio il nonnetto in pensione che di Europa interpreta sicuramente meglio l’intelleggibilitá delle complessitá e l’epicentro delle dicotomie culturali e delle fucine ideologiche . Al netto delle contraddizioni storiche e dei conflitti l’azione antropica universale dei popoli europei sul mondo scandisce le logiche sui massimi sistemi e rappresenta il cuore e le potenzialitá per l’intera umanitá . Essendo elaboratore centrale titolato per costituzione eterogenea a determinare equilibri mondiali di natura etico-culturale , ancora una volta il lavoro da svolgere è all’interno delle razze europee per potenziarne anticorpi e sviluppare sinergie. Esattamente al contrario delle percezioni di spazio e tempo, dilatato gigantismo di concezione ” americanoide ” che introietta il concetto di soluzione senza il valore del limite . È ad influenzare questo Papà una trasversalitá di bontá indubbiamente riconosciuta ma con predominante visione naïf , talvolta col bel risultato di un elefante in un negozio di cristalli , di un bimbo che maneggia una pistola carica ; e siccome non è ancora santo , con tutto rispetto potrebbe divenire il cavallo di Troia non delle letture spirituali alla modernitá , ma l’utile idiota servitore del male dal quale son sicuro intende così fermamente debellare .

Leave a Comment