Bergoglio ignora le multinazionali, il colonialismo e la schiavitù mimetizzata

bergogliodi MARCELLO RICCI – Non esiste dubbio che l’immigrazione sia problema virale per l’Itala e anche per l’Europa.


Avast logo

Print Friendly

Articoli Collegati

3 Commenti

  1. Walter Zanier says:

    Opino que el papa es un hipocrita … lo unique que quiere negociar es impunidad para los chavistas y resolver todo con una anmistia donde no habra culpables, lo mismo quiso en mi pais Argentina y como no lo logra esta ofuscado con el actual presidente. PIDO AL PUEBLO VENEZOLANO VERDAD Y JUSTICIA QUE ESTOS CRIMINALES PAGUEN CON CARCEL Y QUE DEVUELVAN LO ROBADO.

  2. giancarlo says:

    La Chiesa è composta da uomini e pertanto può sbagliare.
    Vedi Papa Francesco che si è scusato con i Luterani, quando Martin Lutero tentò di parlare con l’allora Papa al fine di trovare un comune denominatore, ma se non sbaglio quel Papa non ne volle sapere e lo scisma avvenne.
    L’allora Chiesa di Roma era un bordello di uomini dediti alla vita terrena più che a quella spirituale, ma poi con i secoli le cose sono “migliorate”. Oggi sono i Luterani che da paladini della verità e della rettitudine contro Roma fallace, si sono spinti oltre e oggi sono loro che stanno sbagliando su molte cose.
    La Chiesa dovrebbe essere Santa, Cattolica e Apostolica, ma al suo interno convivono diverse ” anime ” contrastanti poiché ormai è diventata anche un’organizzazione molto grande e complessa e l’uomo in queste cose, cioè a complicarsi e complicare la vita degli altri uomini, è maestro !!!
    Basterebbe seguire il Vangelo e le parole di Gesù CRISTO e tutti i problemi del mondo svanirebbero come d’incanto, lo sappiamo tutti che è così, ma ci fa comodo ignorarlo e far ei comodacci nostri, tutti quanti.
    Allora Gesù Cristo ha detto che sarebbe dovuto ritornare sulla Terra per sistemare tutto……quindi sapeva già che l’uomo si sarebbe cacciato in nuove e meravigliose avventure senza ritorno o comunque senza vie d’uscita. La cosa migliore oggi è quella di pregare perché l’uomo non risolverà più nulla e questo Mondo è destinato a finire e finalmente nuovi celi e nuova terra arriveranno con buona pace di tutti ma non per coloro che sono stati gli artefici del fallimento dell’uomo difronte a Dio.
    L’elenco è lunghissimo come per esempio:
    Tutti i dettatori ;
    La stragrande maggioranza dei politici di tutto il mondo;
    Molti di coloro che hanno praticato la giustizia terrena;
    Tutti gli amministratori delle banche mondiali e non;
    Il 90% dei bancari proni ai nefandi ordini “dall’alto”;
    Quasi tutti i managers delle Multinazionali;
    Molti industriali;
    Tutti , ma proprio tutti i ricchi che non hanno saputo essere generosi con i poveri;
    Molti Preti pedofili e non;
    Diversi Cardinali e Vescovi traditori del Vangelo;
    Moltissimi professionisti per i più svariati motivi;
    Comandanti militari, di tutti i gradi sia per crudeltà , ferocia o semplice sottomissione…;
    Medici di tutti i tempi per incapacità o semplice bramosia verso il denaro;
    ————la lista è lunghissima ———————-
    L’unico consiglio che posso dare alla Chiesa è quello di ambiare passo ed iniziare oltre che a perdonare a scomunicare o non più assolvere i peccati a coloro che uccidono o rubano continuativamente. Non salverà il mondo ma almeno farà pesare il giusto a questi malvagi della terra.
    In attesa che tutto avvenga, W. S. M.

  3. Carlo De Paoli says:

    I gesuiti, più di altri ordini religiosi, sono distanti dal cristianesimo, così come veniva impartito quando ero ragazzino io.
    Quell’Ordine pretende, dai “subordinati”, obbedienza cieca ed assoluta
    Perinde ac cadaver è una locuzione latina che, tradotta letteralmente, significa “allo stesso modo di un cadavere”.
    (Sant’Ignazio di Loyola pretese per gli appartenenti all’ordine religioso da lui fondato, quello della Compagnia di Gesù, un’Obbedienza docile. Nelle Costituzioni della Compagnia di Gesù, al paragrafo 547, Sant’Ignazio prescrive: « […] facciamo quanto ci sarà comandato con molta prontezza, gaudio spirituale e perseveranza, persuadendoci che tutto ciò è giusto, e rinnegando con cieca obbedienza ogni parere e giudizio personale in contrario, in tutte le cose che il superiore ordina… chiunque vive sotto l’obbedienza si deve lasciar portare e reggere dalla Provvidenza, per mezzo del superiore, come se fosse un corpo morto (“perinde ac cadaver”), che si fa portare dovunque e trattare come più piace»).
    Ciò contrasta con gli insegnamenti di Gesù che sosteneva che la “Salvezza” si sarebbe raggiunta grazie al libero arbitrio, alla libera volontà di schierarsi a praticare il “bene”.
    Solo esercitando quello, infatti, c’è facoltà di salvarsi.
    Ed ancora; altro motto gesuitico-pedagogico legato all’ “istruzione”: -“dell’uomo dateci l’infanzia e tenetevi tutto il resto”-.
    Piuttosto cinico … direi.
    I gesuiti si pretendono “usare” le giovani menti delle persone senza esperienza per “indurle”, come faceva lo scienziato russo Pavlov con i cani, ad atteggiamenti condizionati.
    Niente libero arbitrio, quindi, ma coercizione programmata.
    In questo senso, quindi, mancando la libera scelta fra il bene ed il male, da parte del singolo, viene a cadere il merito individuale al “Premio” che aspetta dopo la morte!
    Questo non è più cristianesimo!
    Allora mi chiedo: La chiesa è sempre stata così, una organizzazione che con la scusa della Salvezza eterna ha prevaricato e mistificato la vita di noi tutti per duemila anni?

Lascia un Commento