Bergoglio, così vicino ma così lontano…

VATICAN-POPE-AUDIENCEdi MARCELLO RICCI – Capire Bergoglio per i credenti e anche solo per  chi vede in nella figura del pontefice un’autorità in grado di  guidare e influenzare opinioni e scelte fondamentale. Quasi sempre le azioni dei pontefici sono state conformi alla volontà divina, ma con qualche eccezione.  In tempi lontani si sano avvicendati pontefici che hanno interpretati il loro ruolo come disonesti amministratori di condominio , espropriando e assegnando dei terreni con criteri molto lontani dalla spiritualità. Tanto il tempo trascorso, ma le cicatrici ci sono e evidenti. Vasti territori privatizzati e titoli nobiliari concessi . In cambio di che e con quali finalità?

Che poi oggi  Bergoglio riceva e stringa la mano alla Bonino, alla Boldrini ed altri dichiaratamente non credenti non scandalizza, anzi  può essere interpretato come il recupero delle pecorelle smarrite, sempre che la figura del pontefice non sia considerata molto banalmente come figura politica, come  capo dello Stato Vaticano.

Desta invece perplessità l’apertura all’Islam. Non è credibile che Bergoglio non conosca il Corano e l’assoluta obbedienza al Libro che non è  interpretabile e modificabile.

E’ noto e certo che tutti i “ migranti “ che sbarcano magna con comitate caterva, sono mussulmani e che la loro costituzione è il Corano. Nel  Libro non c’è separazione tra stato e chiesa, come la Turchia attesta.

Bergoglio ha coscienza di ciò?

Spero che sia la mia piccola mente a non comprendere e che Lui sappia quello che fa. Certo la battaglia di Lepanto, Padre Marco d’Aviano……i midolli sono possibili. Ma perché sfidare e impegnare la potenza di Dio?

Bergoglio viene da una realtà sudamericana distante e distinta da quella europea e questo può spiegare i suoi comportamenti, ma non quello sull’invasione di migranti tutti rigorosamente islamici. Attento Bergoglio, rifletti e liberati dai Paglia che ti assediano!

Print Friendly, PDF & Email

Related Posts

One Comment

  1. caterina says:

    Nell’Europa divenuta via via da pagana a cristiana il Pontefice, romano per sede tradizionale e proveniente per lo piu’ da famiglie di potere, era considerato colui il cui benestare era necessario per governare popoli per il principio consolidato secondo cui ogni autorita’ deriva da Dio… e qualche traccia e’ rimasta in riti di investitura di re o governi di parecchi stati occidentali.. ma e’ il Papa che se ne e’ dimenticato… forse e’ l’effetto perverso e inaspettato dai piu’ della presa di Roma… d’altra parte l’averlo confinato nel Vaticano e’ stata la vittoria della massoneria inglese che da quando e’ nata ha lavorato segretamente ovunque per distruggerne il potere… e forse c’e’ riuscita se perfino ha stravolto il senso originario per i popoli occidentali di un Papa come capo della cristianita’…e’ meglio che ne prendiamo atto se vogliamo salvarci da invasioni indesiderate, almeno per saperci regolare in conseguenza…

Reply to caterina Cancel Reply