Bergamo, l’Assemblea aperta della Lega. Ma chiusa alla parola

di TONTOLO

Ieri l’altro me ne stavo bel bello al bar Centrale con gli amici, quando tra un bianco e una briscola è piombato su di noi il rag. Rigamonti, detto il Pipa, scombussolando la nostra tranquillità. È un leghista sfegatato, ma soprattutto ortodosso, uno di quelli che gira sempre con La Padania sotto braccio, persino la sera quando se ne va a letto con un pigiamino rigorosamente verde radicchio.

Voleva a tutti i costi comunicarci la grande notizia, domenica 9 marzo a Seriate (Bg) si terrà la seconda assemblea provinciale della Lega, aperta a militanti e simpatizzanti. “A tutti, a tutti” continuava a ripetere entusiasta il Pipa e poi giù con le lodi, quale grande prova di democrazia interna, altro che le primarie del Pd, altro che i meet up grillini!

Un po’ per curiosità, un po’ per farlo star buono gli ho promesso che l’avrei accompagnato a Seriate col mio Ape Car, ma a quel punto se azzittito e dopo un attimo mi ha detto “No Tontolo, tu non puoi venire. Non tanto per il fatto che tra te e il Belotti non corra buon sangue, il problema è che l’assemblea non è aperta proprio a tutti.”

Com’è, come non è, l’Alfonisino e il Bepi, che sanno come prendere il ragioniere, l’hanno fatto cantare e alla fine della fiera la verità ci è sembrata un po’ meno entusiasmante di quanto ce l’avesse dipinta, infatti gli interventi sono riservati ai soli militanti, metà dei quali si presume saranno i soliti politiconi e dirigentoni, tutti gli altri possono giusto assistere.

Io che son Tontolo, ma non tontolon ricordo che alla prima assemblea provinciale era stata data la parola anche ai non militanti, così che in quell’occasione si era fatto avanti tal Gianfrancesco Ruggeri che con la grazia di un bulldozer chiuso in un negozio di specchi aveva chiesto di rottamare tutti i dirigenti, compresi quelli che lo ascoltavano in platea: cosa sarà mai? Lo ricordo bene perché da allora il nostro buon ragioniere non lo può più sopportare e guai a parlargli di quel “maledetto Ruggeri”.

Così mi resta un dubbio: non è che questa volta sarà data parola solo ai militanti per paura che Ruggeri faccia un bis, per tappargli la bocca?

Print Friendly, PDF & Email

Recent Posts

15 Comments

  1. Minitontolo says:

    tontolino tontoletto… Ma dai che la poltroncina del Belotti ce la hai avuta anche tu, nella cricca fino al midollo, dai fai il Cristiano quale sei…

  2. indipendentista says:

    Il punto è che sono rimasti così in pochi che è bene che la cosa non si noti troppo. Da quì le porte sempre più chiuse dei rari “eventi” promossi da Bellerio.

  3. peter says:

    Gli deve rosicare tanto, al tontolo.

    • wert says:

      Vero, ma credo rosichi a tanti vedere cosa è diventata la Lega, tranne che a te che o sei cieco o fai parte della cricca che l’ha ridotta così.

  4. Dan says:

    Non sarebbe il caso, semplicemente di lasciare che a questa cagata ci vadano solo codesti eletti dotati del sacro diritto di parola e se proprio si deve passare da quelle parti gli si molla la tessera e tanti saluti agli stronzi color menta ?

  5. Giacomo says:

    Tontolo, lo sanno tutti come funziona a Bergamo quello che rimane della Lega.
    Dopo la segreteria Invernizzi (quello che si è fatto promotore per mantenere e ampliare l’accademia della GdF a Bergamo)
    http://www.lindipendenzanuova.com/bergamo-e-la-lega-si-batte-per-laccademia-della-gdf/
    ecco che torna Belotti come copertura per un falso rinnovamento, per un farlocco ritorno alle origini dei duri e puri.
    Come l’inutile sceneggiata della serata delle scope a Bergamo.
    A Bergamo non si muove foglia se il Calderolo-Gancia non ha voglia, sono infatti vent’anni che il democristiano-berlusconiano Calderolo-Gancia controlla la provincia di Bergamo con risultati ottenuti per i cittadini pari a zero.
    Belotti organizza finte aperture su ordine di Calderolo-Gancia per illudere gli ultimi militonti utili per mantenere i loro privilegi acquisiti.
    Belotti verrà ricompensato con la candidatura alle europee e cosa interessante nella sua squadra per la propaganda elettorale è presente l’impresentabile e famoso per la cronaca giudiziaria Pedretti, persona del cerchio magico marroniano, sempre a strettissimo contatto e fidatissimo del Calderolo-Gancia.
    Un bel trio, CalderoloGancia-Belotti-Pedretti, è c’è ancora qualcuno che crede nelle “buone” intenzioni della dirigenza bergamasca?

  6. Bepe says:

    Olà Tontolo, ma che razza di ambizioni avevi in LN per “averci” il fegato così rovinato?
    ;-)))

  7. Lombard Patriot says:

    Stanno per scadere i termini per il rinnovo delle tessere 2014 e solo una infima minoranza ha rinnovato. In compenso si sono tesserati di recente alcune centinaia di ex di Fiamma e partitini terroni che Salvy ha arruolato. E’ un partito spacciato sotto ogni aspetto. Che si facciano pure le loro riunioni ben bene al chiuso nelle dark rooms berghem.

  8. Unione Cisalpina says:

    Tontolo … tu li konosci… ma se ankòra non li eviti, mi vengono dubbi cirka il tontolon 🙂 🙂 🙂 🙂 …

  9. luigi bandiera says:

    Proprio cosi’: tutti gli altri possono solo ASSISTERE.

    Ve l’avevo detto (scritto)…

    E sempre sul tema rappresentativita’ degli eletti oggi si discute con la parita’ tra uomo e donna.

    Io, maldestramente, vi porto sui RICCHI E SUI POVERI.

    Dite buoni uomini, sono rappresentati in ugual misura i RICCHI e i POVERI?

    Perche’ NESSUNO DEI presunti PALADINI NON NE PARLA MAI..??

    Vuoi vedere che i poveri non li vede proprio piu’ NESSUNO..?

    DEMOKRAZIA, bella parola, MA KE KAX MAI VORRA’ DIRE, SPECIE AL Dì D’OGGI??

    …essere e non essere… poveri o ricchi.

  10. PadanoBg says:

    Non diciamo stupidate! Questa è una delle poche assemblee aperte non solo ai militanti, ma anche ai sostenitori, cosa ben rara anche nei partiti e nei movimenti che si definiscono democratici.

    • wert says:

      ma chi sei, il cugino del ragionier Rigamonti?

      aperta ai tutti, ma parlano in pochi e negli altri partiti è bene ricordare che alle primarie del pd votano tutti quelli che si presentano, non dico parlano, dico addirittura votano!!!!
      perchè non la mandano in streaming come fanno i grillini?

      vai pure tranquillo domani ad ascoltare i pezzi grossi che ti diranno che tutto va bene… credici pure, illuditi pure.

      • Veritas says:

        No, wert non è il cugino di Rigamonti ma una persona sincera che dice come vanno realmente le cose nelle riunioni: tutti hanno diritto di parola, basta allzare la mano.

Leave a Comment