BEPI & THE PRISMAS, BERGHEM CHE FA IL ROCK

di REDAZIONE

Il Bepi è nato al telefono dalla fantasia di Tiziano Incani, come personaggio senza volto. Egli infatti era un opinionista, rigorosamente made in Bèrghem, sui generis che veniva interpellato da Tony Tranquillo nei pomeriggi di Radio Antenna 2 di Clusone, affinché dispensasse pareri innanzitutto sull’Atalanta, ma, dopo non molto, anche su qualunque altra cosa. Già in questo modo si era conquistato la simpatia degli ascoltatori della Valle Seriana e della Val di Scalve, ma, nel 2002, nasce l’idea di portarlo, senza troppe pretese, in musica. Nessun punto d’incontro, sia chiaro, con l’attività musicale di Tiziano Incani (già impegnato dai primi anni ‘90 sul fronte cantautorale con 4 dischi all’attivo; vedi discografia): la prima cosa nata è semplicemente il “Bepi Jouer”, la versione bergamasca del “Gioca Jouer” di Claudio Cecchetto, un brano ruspante, con tanto di piccolo ballo annesso, che caratterizza quell’estate seriana. Dopo un paio d’anni ci si riprova, sempre senza alcuna aspettativa, e arriva “Capiit?!” (rivisitazione di “Capito?!” dei Gatti di Vicolo Miracoli), seguita a breve distanza da “Massimo Carrera” (rivisitazione di “Maledetta Primavera” di Loretta Goggi e dedicata all’ex capitano di Atalanta e Juventus) e da “Coston Beach”, il primo brano interamente originale. Il primo rudimentale CD, dunque, è di sole 4 tracce si chiama “Bepi & Friends” (da tempo fuori catalogo). Il Bepi viene chiamato a partecipare al Radio Tour di Radio Antenna 2 (cantando le sue 4 canzoni) e si rende così necessario dargli un volto. E’ lì che parte la vera e propria avventura.

il sito del Bepi: www.ilbepi.com

Print Friendly, PDF & Email

Recent Posts

3 Comments

  1. mebiraeltigol says:

    Manenti, una visione! Fate subito una scheda!

  2. emiskilla says:

    Tiziana manenti è una dea!!! Meravigliosa cantante, meravigliosa donna.

Leave a Comment