Belluno: plebiscito veneto, la corona commemorativa della discordia

 

bellunodi MASSIMO VIDORI* – Il 22 Ottobre ricorre il 150° anniversario del plebiscito che nel 1866 ratificò l’annessione del Veneto al regno d’Italia dei Savoia.

Plebiscito che molti osservatori definiscono oggi una farsa. Si pensi che furono predisposte  urne diverse per il Sì e per il NO, e che vi furono 641.758 favorevoli e soli 69 contrari (pari allo 0,001%, dato statisticamente impossibile!)

“In onore e gloria di San Marco dopo 150 anni. I Veneti.” la scritta apolitica sulla corona di alloro commemorativa per la quale abbiamo chiesto al Sindaco di Belluno autorizzazione all’apposizione sotto il notevole Leone di San Marco del 1400 che adorna porta Dojona  (vedi foto). Preciso che, seguendo le indicazioni fornitemi dalla Polizia Municipale, nella domanda erano definite dimensioni, il metodo di fissaggio per la sicurezza e la data di rimozione.

La gentile risposta ha negato questa possibilità stante l’esclusiva associazione di tali apposizioni a “attestate e riconosciute cerimonie istituzionali”.

Ho chiesto un riferimento normativo o regolamentare e ne è uscito un laconico “orientamento dell’Amministrazione comunale, consolidato da anni”.

Le considerazioni di politica, di democrazia, di libertà che si traggono da questa vicenda le lascio a ciascuno.

Il prossimo anno a Belluno le nostre considerazioni sul piano politico, democratico e di libertà le manifesteremo con il sostegno ad  una lista elettorale che si ispiri ai principi del Popolo Veneto, che sono certamente altra cosa!

*Massimo Vidori-1° Consigliere Nazionale di Indipendenza Veneta

Print Friendly, PDF & Email

Recent Posts

2 Comments

  1. caterina says:

    mi sembra che siete masochisti a rinunciare ai risultati eclatanti del referendum della primavera 2014 nel quale il Popolo Veneto, di cui siete parte, in forma autogestita e confermata da duplici controlli, ha già affermato con l’89 per cento di essere per una Repubblica Veneta indipendente e sovrana, tant’è vero che sia alla Corte europea di Strasburgo che ora alla corte dell’ONU a L’Aja,è stato presentato ricorso per poter agire di conseguenza nei rapporti con l’Italia e definire modalità di separazione.

    Siamo chiamati a firmare anche noi, veneti e non, per supportare quest’ultima azione…vedere su Plebiscito.eu… ennesima occasione da non perdere per fare qualcosa di veramente utile e significativo!
    La libertà è vicina… predisponiamoci a gestirla!

  2. giancarlo says:

    A quando l’indipendenza del Veneto dal paese italia ????????????????????????????????????????
    La puzza è diventata nauseabonda e non si resiste più a questo paese italia infognato e pieno di cialtroni di tutti i tipi, ivi compresi molti degli italiani.
    WSM

Leave a Comment