Belgio, fedeltà ma poco bilingue. Sfida ai fiamminghi

di REDAZIONEbelgio

Il nuovo governo di destra guidato dal liberale francofono Charles Michel, 38 anni, il piu’ giovane nella storia del Belgio, ha giurato “fedelta’” al nuovo re Filippo e “obbedienza alla Costituzione e alle leggi del popolo belga”. Solo in 6, il premier Michel e cinque ministri, hanno usato le due lingue federali. Prima polemica per i tre ministri dello N-VA (separatisti fiamminghi) che hanno fatto il segno della ‘V’ con le dita, simbolo dello slogan elettorale per il ‘verandering voor vooruitgang’ (Cambio per il progresso).

Print Friendly, PDF & Email

Recent Posts

Leave a Comment