Bce: “Per salvare l’Unione europea, l’Italia deve cedere sovranità”

di FRANCO POSSENTI

Per salvare la baracca è necessario togliere sovranità agli Stati nazionali per darli all’Unione Europea. Secondo il capo economista della Bce, Peter Praet, per rafforzare l’unione economica e monetaria occorre procedere con più decisione sulla strada della cessione di sovranità, prevedendo interventi diretti di un’autorità sovranazionale nei bilanci pubblici degli Stati membri.

Le riforme fatte finora per avanzare nel processo d’integrazione sono state importanti, ”ma non sufficienti”: ”l’Unione economica e monetaria deve essere approfondita e si deve procedere nella condivisione della sovranità”, ha scritto Praet nel rapporto mensile del ministero delle Finanze tedesco. Per il membro dell’Eurotower, pilastro centrale di un’unione fiscale in Europa deve essere la possibilita’ di impedire che ”decisioni sbagliate nelle politiche di bilancio di uno Stato possano danneggiare altri Paesi o l’unione monetaria nel suo complesso”.

Si tratta di stabilire, continua il banchiere, cosa si potrà fare per impedire che un Paese violi le regole di stabilità. Praet scrive che si sta riflettendo sulla possibilita’ di pesanti interventi diretti: ”in casi particolarmente gravi di violazione delle regole, un potere sovranazionale potrebbe avere l’autorita’ di intervenire direttamente sui bilanci nazionali, per esempio per stoppare una voce di spesa finche’ perduri l’emergenza”. Tutto cio’ dovra’ essere ”ampiamente legittimato democraticamente”, per ottenere la massima accettazione possibile da parte delle opinioni pubbliche coinvolte.

In pratica, Praet ha detto quel che Monti ripete dal suo insediamento, oggi con l’avallo pieno di Casini e la condiscendenza di Alfano e Bersani. Che questa follia costruttivista possa diventare un’opportunità per gli indipendentisti nostrani ed europei?

Print Friendly, PDF & Email

Related Posts

10 Comments

  1. davide says:

    cedere sovranità per essere indipendenti: é paradossale quanto fare la guerra per la pace. esportare democrazia con le piu alte cariche dello stato non elette, o scopare per la verginità!

  2. Davide says:

    ALCUNE CONSIDERAZIONI:

    -tutti gli stati sono indebitati, che rende grave il debito sono altrte circostanze (per esempio analizzate la situazione giapponese)

    -la stampa di nuovo denaro impoverisce tutti. (secondo il signoraggio che è ancora da appurare, impoverisce tutti tranne chi stampa moneta)

    -il denaro reale nel mercato è finito, il denaro reale più gli interessi tende all’infinito, come pensana l’alta finanza di risolvere l’equazione?

    -in economia il fallimento è una regola e non un’ecezione: per una persona giuridica che accumula liquidità qualcun’altro la perde (se non consideriamo la stampa di nuovo denaro).
    Quindi i pigs per risollevarsi o prendono denaro dagli altri paesi con gli scambi commerciali, o li recuperano dai risparmi dei propri suddditi come sta facendo Monti, che si comporta come un liquidatore in proprio di una azienda.

    CONCLUSIONI

    -Sicuro è che non tutti posono accumulare liquidità quindi dire che una eventuale secessione farebbe bene ad entrambi non è cosi scontato, non alle regole dell’attuale finanza; non se si pensa che si possa crescere e consumare sempre di più. non se si ha come unica misura del benessere la transizione di beni e servizi che spesso nemmeno servono (pil), non se le future nazioni non creeranno una classe sociale del tutto nuova: le comunità di cittadini, che si informano ed esercitano la sovranità che gli spetta, decidendo nel loro interesse.

    -La crisi è una truffa finanziaria, causata dalla moneta debito, togliere la sovranità statale (nazionale nn mi piace) non è la cura ma uno dei fini x cui è stata costituita l’unione europea.
    “Lasciate che io emetta e controlli il denaro di una nazione e non mi interesserò di chi ne formula le leggi”. Amschel & Rothschild
    Retorica Hegeliana: creare una situazione ecezzionale, in modo da mettere il popolo nella condizione di chiedere quegli interventi che sarebbero inacrettabili in una situazione normale.

    – Se l’indipendenza è solo un pretesto per pagare meno tasse ed arricchirsi di più, beh vi biasimo tutti quanti!

  3. Luigi Ferraroni Unione Padana Piacenza says:

    Ma magari si perdesse la sovranità dell’Italia, solo che questo pensa che potrebbe curare l’Italia, perchè ovviamente parlava delle scelte sbagiate dall’iItalia. L’italia ormai ha una malattia incurabile, un cancro mortale, è irrecuperabile, solo la Padnia potrebbe salvare almeno chi per 151 anni ha dovuto lavorare per mantenera gli altri 2/3 dell’Italia, Facendo la Padania e non avendo più i nostri aiuti anche il mezzogiorno dovrà obbligatoriamente iniziare a tirarsi su le maniche. Fare la Padania sarebbe positivo per noi, ma anche per loro, e potrebbe dare un’aiuto anche all’unione europea

  4. Aldo says:

    E a chi dovtremmo cedere quel poco di sovranità rimasta, alla BCE dei banchieri? alla commissione europea composta da lobbisti non eletti dai cittadini?.
    Ma siamo matti?.
    Che facciano un vero parlamento con i poteri che gli spetta,aboliscano la commissione europea,infine la Bce deve sottostare al parlamento europeo ed essere prestatore di ultima istanza.
    Fatte queste “cosucce” si potrà parlare di cedere sovranità
    L’europa dei banchieri e delle lobby non mi sta’ bene!.

  5. Trasea Peto says:

    La sovranità dello Stato italia non è la mia sovranità.
    Lo Stato è il sovrano, io sono il servo.

  6. Alessandro P says:

    Se l’Italia cede sovranità l’Unione Europea si salverà ma l’Italia andrà a fondo: non sarebbe meglio riprenderci la nostra sovranità e lasciare che l’Unione Europea affondi?
    E soprattutto riprenderci la sovranità monetaria così questi lerci della BCE i loro consigli li vanno a dare a qualcun altro così fesso da credergli.

    • Dan says:

      A parole te la vuoi riprendere la sovranità ?

      Prova un po’ a vedere come fanno i fanatici musulmani stanziati in questo momento a Roma per il film: hanno dato l’ultimatum di 24 ore poi risolveranno il problema “libertà d’espressione” a modo loro.

  7. carlo says:

    L’intento è fin troppo chiaro: quello di ridurre l’Europa, ma soprattutto le nazioni più deboli, ad un immenso ospedale psichiatrico, all’interno del quale i pazienti, pardon i sudditi, ri-pardon i cittadini siano perennemente sottoposti a cure di mantenimento dello stato letargico, al quale progressivamente saranno condotti.

  8. Guest says:

    DA PARTE MIA TI VERRÒ A TROVARE IL MOMENTO CHE MONTI, O ALTRI COME LUI TROPPO INCIUCIATI CON BANCHE & C. , INTENDANO DARE DETTA SOVRANITÀ POI PUBBLICAMENTE TI PRENDERÒ A CALCI NEL CULO SIN CHE NON VEDRÒ SPUNTARE LE TUE ORECCHIE DALL’ASFALTO!

    E QUESTA È UNA PROMESSA!

    Se l’Italia dovesse cedere la propria sovranità sarà solo PER UNA SCELTA POPOLARE e non per dei parassiti insediatisi ad una specie di governo.

    Monti è meno dell’escremento del mio cane e vai a chiedere a lui? Bravo str**zo!

  9. Micha says:

    Ha ragione . riempirsi la bocca di sovranita´, e finire
    facendo sempre debiti e´retorica!

    Sono i paesi PIIGS che fanno i debiti e finiscono in rovina.

    Nom mi sembra adatto a un libertario difendere
    la sovranita´ che consiste in realta´nella possibilita
    illimitata per lo stato di fare debiti senza preocuparsene.
    Percio´ , secondo me, non dovremmo essere contrario
    alla proposta di cedere la sovranita dei PIIGS
    alla UE : anzi va appoggiata.
    Andava prevista dall inizio.

Leave a Comment