Bcc Fiorentino: accusa di bancarotta fraudolenta per Verdini e Dell’Utri

di REDAZIONE

La procura di Firenze ha inviato l’avviso di chiusura delle indagini sull’ex Credito Cooperativo Fiorentino a 75 indagati tra cui l’on. Denis Verdini, il sen. Marcello Dell’Utri, Riccardo Fusi e componenti del cda, sindaci, dirigenti e consulenti. Mutata, dopo la dichiarazione
di insolvenza della banca da parte del tribunale, l’accusa a Verdini, gia’ presidente dell’ex Ccf, Dell’Utri e altri 43 indagati: da appropriazione indebita a bancarotta fraudolenta. I pm hanno ricostruito 34 fatti di distrazione per 100 mln.

Fonte: Ansa

Print Friendly, PDF & Email

2 Comments

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Articolo precedente

Venezuela: il partito di Chavez si aggiudica 20 stati su 23

Articolo successivo

Monti racconta le fiabe: giovani, sperate nella crescita per il 2013