Basta con la “Costituzione più bella del mondo” che divide il Paese in furbi e tassati

di GIANCARLO RODEGHER – L’autonomia, se non venisse approvata dal Parlamento, sarebbe la tomba non solo della Costituzione italiana ma dello stesso stato italiano perché incapace non solo di realizzare in pieno la Costituzione stessa ma perché dimostrerebbe la sua anima mafiosa e centralista nel suo pieno significato di regime.
L’art. 5 della Costituzione parla chiaro, quindi, fatta salva l’unità perché lo Stato dovrebbe negare tutto ciò che segue nell’articolo??? La domanda è doverosa e la risposta è maledettamente chiarificatrice.
Dopo decenni che la sinistra e i meridionali si sono lavati la bocca con la costituzione citandola persino a sproposito adesso la si vuole ignorare, cancellare, smentire con puerili motivazioni di puro ordine assistenziale camuffandole come gridi d’allarme per la democrazia e la tenuta del Paese il quale senza che loro se ne siano accorti è già diviso, già alla deriva economica e sociale e anziché guardare in faccia la realtà e convincersi che solo cambiando il sistema ci si può salvare tutti preferiscono andare in contro allo sfacelo del paese ma non dare alcuna possibilità alle regioni del Nord si salvarsi e nel contempo salvare l’intero paese. Questo è il pensiero unico di cui i sindacati ora sbraitano in piazza per farsi vedere che ci sono…ma in realtà non hanno più alcun peso nel Paese e questo per loro uniche responsabilità.
Questo paese mi fa ribrezzo e pur considerandolo pieno di potenzialità, di possibilità di grandi capacità trovo demenziale la deriva che sta prendendo prima con altri governi e adesso anche con questo che sembrava affrontare mille problemi e che invece si è arenato come una balena sulla spiaggia. Non solo ma ha dato priorità a provvedimenti che avrebbero dovuto seguire altri più importanti come abbassare le tasse, fare le autonomie, sbloccare i cantieri, investire e programmare il futuro industriale del paese, etc..etc… il contratto, il famoso contratto è stato stravolto non tenendo in considerazione le priorità. Senza priorità questo governo ha dimostrato la sua ignoranza in economia e quindi meglio andare al voto perché il M5S è diventato una cancrena anziché la soluzione dei problemi del paese e la Lega sembra lasciarsi cullare dalle onde del mare anziché affrontare di petto i problemi economici e finanziari del paese.

Print Friendly, PDF & Email

Related Posts

2 Comments

  1. caterina says:

    art.1 …”l’Italia è una repubblica fondata sul lavoro…” vien da ridere se non facesse piangere!… e abbiamo anche pagato un milione di euro per farcelo cantare dall’ilare saltimbanco del momento sulla tv nazionale…

  2. FIL DE FER says:

    Il titolo è azzeccato e riassume la triste realtà del paese !!!
    WSM

Leave a Comment