Barconi: ci spiega il governo perché non li ferma alla partenza?

renzi2

GIANLUIGI LOMBARDI CERRI – IMMIGRAZIONE. Il problema dei migranti è risolto in Italia  come di solito vengono risolti tutti i  problemi nazionali : facendo niente e aspettando che, bene o male,  si risolvano da soli. Come massimo sforzo: cantare continuamente “anema e ccore”, invocando il ricordo di una civiltà che, in certe zone, non è mai esistita.

Questo semplicemente perché burocrati e politici, in maggioranza, non hanno cultura ed esperienza nel settore del “problem solving”.

Esiste anzitutto un problema fondamentale, che origina due domande, a PRESCINDERE dai SENTIMENTI.

Quale è il massimo numero di migranti che possiamo ospitare e ai quali siamo in grado di garantire un lavoro?

Non è possibile costantemente ignorare questo quesito, diversamente vedremo questo popolo attrezzarsi autonomamente per bivaccare ovunque, dandosi alle rapine e ai furti per sopravvivere.

Vogliono capire, gli interdetti, che in una bottiglia da 1 litro non posso ficcare dentro due litri di liquido? Questo problema ne trascina subito un altro non evitabile: come respingere gli eccedenti ?

Nessuno ha mai detto di sparargli addosso, ma chi può impedire alla nostra marina di riportare gli eccedenti sulle spiagge di partenza? Questo anche perché, ad esempio la Libia, l’Egitto, la Tunisia, l’Algeria e il Marocco non hanno nessuna giustificazione per refilarci persone senza il nostro consenso.

Chiunque vada in una qualsiasi nazione senza un valido documento di accesso, viene preso dalla polizia, immediatamente, e rispedito all’origine. Senza SE e senza MA. Questo nella migliore delle ipotesi (Egitto insegna).

Organizzazione in Italia

Ed ora veniamo al problema dei migranti presenti sul nostro territorio. In Italia l’organizzazione dovrebbe essere articolata in due distinti settori.

Profughi

Sono da considerarsi tali soltanto quelli provenienti da un paese in guerra e che quindi, prima o dopo, dovranno tornarsene a casa.

Guerra beninteso mossa dall’esterno. Le beghe interne, anche se sanguinose sono esclusivamente tribali e, pertanto, gli abitanti sono in grado di cavarsela smettendo semplicemente di scannarsi vicendevolmente. I veri profughi vanno ospitati con un piano preciso e dettagliato con il pieno accordo dei cittadini e dei Comuni.

Non profughi

I NON PROFUGHI vanno imbarcati SUBITO e riportati sulle spiagge da cui provengono. Macchè inutili trafile burocratiche, ricorsi, giudizi eccetera.

Possibili interventi di forze armate straniere per impedire lo sbarco sulle spiagge di provenienza vanno risolti attraverso trattative e, extrema ratio, con l’uso delle armi. Armi evidentemente rivolte agli oppositori armati e non ai migranti.

CONCLUSIONE

In altro articolo abbiamo chiaramente espresso il concetto che una simile migrazione di massa a così grandi distanze non può essere fatta da poveracci che una mattina si svegliano e decidono di fare migliaia di chilometri a piedi e per mare così, alla spera in Dio. La cosa richiede un grande piano preciso, grande organizzazione e grandi mezzi economici.

Un altro fatto di notevole interesse. I grandi mezzi di comunicazione vanno ad interrogare perfino le pulci che intendono sbarcare su un cane per indagare sui pensieri che le spingono. Nessuno è mai andato nei paesi d’origine, specie quelli non in guerra, per capire i motivi reconditi di questa spinta all’emigrazione.

Prendiamone tre a caso: Algeria, Tunisia e Marocco.

Come mai moltissimi migranti provengono da quei paesi in cui non c’è guerra e la miseria è presso a poco quella che si trova dalle nostre parti?

Che poi, come spin out di questo piano ci siano  mafia, caritatevoli e sinistre coop che facciano i loro lucrosi affari, propagandando il tutto con slogan strappalacrime onde tentare di frenare la crescente irritazione della gente è soltanto una faccia della medaglia, sia pure rilevante.

Ogni tanto affiora qui e là, a spiegazione del fenomeno migratorio, il famoso nonchè famigerato Piano Kalergi .

Secondo tale Piano si dovrebbe formare, con l’immigrazione di popoli sottosviluppati un popolo di iloti, ciecamente obbedienti a chi ha in mano il potere.

E’ fondato questo Piano? Non lo so! Ma, qualche dubbio di un qualcosa di simile comincia ad affiorare.

Non vorrei che (cosa più realistica) fosse solo una versione moderna, molto ben concepita, delle invasioni islamiche in Europa, invasioni sempre respinte con le armi, riesumata dai ricchissimi potentati arabi con la fissazione del tempo che fu.

 

 

 

 

Print Friendly

Articoli Recenti

6 Commenti

  1. michelelfre says:

    Che sia kalergy mago zurlì o gli alieni a volerci riempire di immigrati poco importa ….
    qua posto non c’è nè, ne per lavorare ne per avere un minimo di spazio vitale

    • caterina says:

      ma loro non hanno bisogno di lavorare perché, non provenendo da zone di guerra, in attesa di tutti i gradi di giudizio per l’espatrio, e passano due anni, che poi non avviene si prendono 35 euro al giorno e in più hanno assistenza medica e legale gratis e provvidenze varie…loro, altro che poveri immigrati… è una pacchia che i nostri pensionati al minimo o disoccupati possono solo sognarsela!

  2. Castagno 12 says:

    Ma che domanda !
    Il governo di turno, che asseconda le direttive del Governo Mondiale, non ritiene di dover fornire alcuna spiegazione al popolo.
    Mi domando perchè insistere a far pensare che l’italia sia nelle mani di italiani incapaci.
    Basta sostituirli (con qualche “illuminato” che li ha eletti ?) e il gioco è fatto
    E’ del tutto inutile indicare soluzioni per il problema invasione. Anche un politico incapace sa cosa si dovrebbe fare.
    Ma lo Zio Sam così ha stabilito per l’Europa e nessun Indipendentista indica azioni utili per contrastare il Sistema.
    Tutti fanno ricorso a squallide disquisizioni, analizzano vecchie vicende storiche, sognano un futuro che non ci sarà.
    UN INTRATTENIMENTO ADEGUATO AD UNA FINE VERGOGNOSA CHE ALTRI HANNO DECISO PER NOI !

  3. lombardi-cerri says:

    Ringrazio per la notazione di errore di assonanza, commesso da me che firmo con nome e cognome. Quindi non mi nascondo mai nel bene e bel male.
    Quanto alla bufala credo che all’affrettato lettore sig. marco sia sfuggito che ho espresso la notizia con una forma ” disperatamente dubitativa ”
    Quello che non sono invece riuscito a capire la sferzata “su un sito di indipendenza”.
    Perchè lei è un saggio centralista che, pertanto, non commette mai sviste ?

  4. Giancarlo says:

    Il fatto è che qualsiasi problema venga alla luce in questo paese sono i cittadini a doverselo risolvere.
    I vari Governi, ma l’attuale è un esempio limite, sul fronte dell’immigrazione, scaricano il problema, perché è un problema sui cittadini i quali non sanno più come difendersi da questa invasione ingiustificata se non dal fatto che il ministro degli interni e Renzi sono favorevoli all’invasione dell’italia da parte di clandestini da qualsiasi parte del mondo provengano.
    Gli ipocriti potrebbero piazzarsi con le navi a poche centinaia di metri dalle spiagge libiche, ma non lo fanno. Perché??? Tunisini o Egiziani invece sequestrano i nostri pescherecci anche se si trovano in acque internazionali come provano le immagini satellitari americane.
    Fanno dell’italia l’unico paese al mondo dove le frontiere non esistono più. Cosa ci stanno a fare a roma….se ne vadano perché loro non stanno tutelando gli interessi degli italioti.
    Gli aiuti, l’occidente tutto, anche l’italia, dovevano fornirli tanti anni fa nei paesi poveri e non lo hanno fatto se non maldestramente o consegnandoli a dittatore africano di turno. Adesso l’accoglienza ce la stanno imponendo e quando le cose sono imposte sappiamo che sono difficili da digerire.
    Ipocriti e farisei, parlano bene e razzolano male. Loro non risentono minimamente di questo problema dell’immigrazione e risolvono il problema scaricandolo sui cittadini indifesi a fronteggiare un simile accadimento che a questo punto è voluto e favorito da una falsa benevolenza o peggio da una complicità con i scafisti i quali andrebbero fermati in ogni modo. Parlano di…..mitragliare i barconi, ( ipocriti) di affondare qualsiasi naviglio ( ipocriti) ma non dicono che tutti i morti nel Mediterraneo sono una loro responsabilità. Davanti a Dio e agli uomini sono i responsabili morali, materiali e commettono crimini contro questi disgraziati. Non c’è la volontà politica di risolvere il problema. Si dice che è epocale, troppo grande, che continuerà per anni e anni……ma signori questo vuole dire che non siete all’altezza del compito per cui sedete su delle sedie di cui non siete degni di occupare. ANDATEVENE TUTTI A CASA VOSTRA !!!!!!
    Magari, ospitatene voi qualcuno di questi disgraziati, cos’ date il buon esempio.
    L’italia, sull’immigrazione si sta giocando tutto, persino il suo DEFAULT che è prossimo a materializzarsi.
    Altro che ripresa, altro che PIL + altro che baggianate per tirare a campare !!!!
    WSM

  5. marco says:

    “il famoso nonchè famigerato Piano Kasorgi”. Non è che vi siete confusi con la bufala del “Piano Kalergi”?
    Ci mancavano anche le bufale su un sito di indipendenza. Che c’azzecca???

Lascia un Commento