Bandiere di partito alle manifestazioni identitarie? Dentro o fuori? Ecco il sondaggio

veneto (1)di BENEDETTA BAIOCCHI – La redazione di Vivereveneto.com ha pubblicato i risultati del sondaggio abbinato all’articolo “Manifestazioni con bandiere di partito?” di Sergio Cavasin (http://vivereveneto.com/2015/10/29/manifestazioni-con-bandiere-di-partito-rispondi-al-sondaggio/).

Cosa ne emerso? Ecco qui. “La maggior parte (il 63,4%) di chi ha letto l’articolo e partecipato alla nostra intervista si è dichiarato concorde con l’idea di una manifestazione comune al mese che faccia da collante tra i Veneti. La principale motivazione? Tenere alta l’attenzione sulla questione indipendentista”.

Dunque, non si ammaina la bandiera dell’indipendenza, ma… “ci si divide tra chi vorrebbe Raixe Venete come capofila, in quanto elemento “neutrale”, e chi invece auspica un coordinamento misto, tra i vari responsabili dei gruppi indipendentisti”.

Però poi arrivano importanti distinguo quando si affronta la questione bandiere: “La maggior parte si dichiara intenzionato a partecipare ad un’eventuale manifestazione con il solo gonfalone (43%); tale risposta non si discosta poi così tanto da chi invece ritiene che partecipare con bandiere diverse dia l’idea della collaborazione tra i vari gruppi (39%). Solo il 18% invece sostiene che la pluralità di bandiere sia indicativa di dispersione.

Chi indica pollice verso è il 28.5% “perché c’è sempre chi cerca di prendere la paternità di un progetto”. La storia dà ragione anche a loro…

passaparola

Print Friendly

Related Posts

Leave a Comment