Avrete pensioni da fame e dormirete in auto. La profezia di…

amato

di ROBERTO BERNARDELLI – Il sistema previdenziale, sfinito dall’assistenza e dai contributi che languono nel mezzogiorno, retto di fatto dai lavoratori del Nord, è il volto del sistema. Sapevano da sempre che saremmo andati verso una carestia previdenziale. Tornano alla memoria le parole di Giuliano Amato davanti agli studenti della Luiss: : “Tanti di voi si troveranno con una pensione miserabile, con cui non potranno vivere e si troveranno a dormire in auto”. Tranne lui, naturalmente, superpensionato. E tranne il Nord che è la doppia vacca da mungere. Nessuno che si ribelli? Davvero si crede che chi dal pulpito vuole abolire la Fornero, riesca a rispettare le promesse? Ci si riuscirebbe solo con una previdenza regionalizzata. Tanto verso, tanto incasso. Ma non c’è Salvini sulla faccia della terra che intenda negare oggi al Sud la pensioncina fatta di contributi mai versati. Anzi, la pensione di cittadinanza. Votata al governo e poi un po’ qua e un po’ la contestata. Per non perdere la faccia. Ma quale?!

Print Friendly, PDF & Email

Recent Posts

Leave a Comment