Aveva ragione Pagliarini! L’Italia post voto come la Cechia e la Slovacchia

pagliarinidi MARIO DI MAIO – I due giovani vincitori delle urne, nel rispetto dei rispettivi elettori, si apprestano alla “quadratura del cerchio” cioè la formazione di un governo unitario efficiente dal Brennero a Lampedusa, magari con l’ausilio di un Presidenzialismo ” di rinforzo”.

L’impresa è ardua, perché in realtà i due elettorati hanno chiesto uno sbocco più assimilabile a quello che ormai da anni ha sancito la nascita della Cechia e della Slovacchia, con piena soddisfazione delle rispettive popolazioni. Infatti né a Praga né a Bratislava esistono oggi partiti o movimenti nostalgici della Cecoslovacchia, né si conoscono attriti fra i due nuovi Stati che convivono in pace.
A suo tempo Giancarlo Pagliarini, ministro del bilancio del primo governo Berlusconi, aveva parlato di “separazione democratica e solidale” tra Nord e Sud, e, a conti fatti, ne aveva dimostrato la fattibilità e convenienza.E nonostante avesse proposto di caricare sul Nord l’intero debito dello Stato, era stato accusato di sovversione dell’ordine pubblico e di “becero egoismo antimeridionale” dai ben noti professionisti dell’ unità nazionale “senza se e senza ma”.
 Al punto in cui siamo, i nostri due quarantenni hanno l’obbligo di accordarsi per tamponare le falle più urgenti, ma subito dopo una riflessione ” pacata” sull’assetto generale della Penisola va fatta anche alla luce dell’attività dell’U.E. che non ci fa sconti ed è legittimata a chiederci il rispetto di quei trattati che viceversa vanno radicalmente ridiscussi.
Print Friendly, PDF & Email

Recent Posts

2 Comments

  1. FIL DE FER says:

    Certo che PAGLIARINI aveva visto giusto.
    Adesso però sapranno cosa fare i politici nostrani ????
    WSM

  2. giancarlo says:

    Ecce italia !!!!
    Questa è l’italia.
    Finalmente adesso è tutto chiaro e visibile.
    Siamo due italie molto diverse tra loro e dovranno trovare le soluzioni per uscire da un disastro economico sociale e politico se non vorranno dividersi con tanto di timbro postale !!!
    Meglio modificare la costituzione ed eliminare e completare vari articoli rendendo l’italia federale se non vogliamo assistere al suo naufragio definitivo e difficilmente evitabile.
    Intato consiglio di dimezzare tutti i cotributi dell’italia all’U.E.- N.A.T.O.- O.N.U.- CONSORI VARI e ritirare immediatamente tutti i contingenti militari che ci costano una cifra ed usarli per attuare i programmi di LEGA e M5S che sono possibili ed attuabili. Inoltre eliminando quasi totalmente i ministeri romani non vi dico quanti miliardi si avrebbero a disposizione………etc..etc..etc..
    WSM

Leave a Comment