Autostrade, accanimento sugli automobilisti da spennare fino al più 53%. La politica tace

 di ANGELO VALENTINO – E’ stato il Sole24Ore a tracciare la mappa dello spolpamento. Una vergogna che tocca il suo apice in Val d’Aosta con il 52,69% e che coinvolge tutti i pedaggi del Nord. Da quest’anno gli incrementi toccano anche la Salerno-Reggio ma qualcuno potrà dire che era ora che anche al Sud qualcuno pagasse l’autostrada.
Non c’è niente di più da dire se non chiedere in cambio di cosa, di quali servizi, migliorie, siano avvenuti gli aumenti.
A pagare sono i pendolari, i lavoratori, quelli che insomma sono sfruttati perchè hanno bisogno…
I pendolari della Milano-Serravalle con un più 13,91% ringraziano. Aumenti inaccettabili, bulgari è stato detto. Diciamo italiani e si fa prima.
RINCARI PEDAGGI AUTOSTRADALI

 

Print Friendly, PDF & Email

Related Posts

10 Comments

  1. Gianluca P. says:

    L’articolista dice che ci sono aumenti sulla Salerno-Reggio. La tratta è lunga, ma tra le finestrelle del sole non si vede nulla. Gli aumenti che pesano(Serravalle e Milano Brescia, più qualche tratta veneta), sono solo qui Valentino. Se lei vuole far passare come aumenti quelli di un pezzettino di 50km a basso pedaggio (fino a Salerno)o di un ponticello in tangenziale, va beh. Paga sempre pantalone. Siamo seri. Buon anno.

  2. giancarlo says:

    Lentamente ma inesorabilmente stiamo arrivando a distruggere lo stato di diritto e con esso i diritti umani.
    I politici opportunisti italiani sanno come fare.
    Gli aumenti autostradali………pensiamo che vetture , specialmente quelle che vanno a Gas metano o GPL, pagano, costano, più di autostrada che di carburante. Già qui siamo alla follia. Dicevo gli aumenti autostradali sono l’ennesimo esempio di come siamo amministrati, volevo dire derubati, dai politici opportunisti.
    Chi decide questi aumenti ? In base a quali criteri vengono prese decisioni sugli aumenti ? Come mai questi aumenti vengono decisi in svariati periodi dell’anno ? Qualcuno chiarisce qualcosa ?
    Come si vede nessun politico, nessuna voce si alza a protestare……basta guardare le bollette di luce e Gas appena arrivate per constatare che oltre il 60% sono composte da tasse, iva, balzelli vari……una vera vergogna tutta italiana. Sulla mia bolletta del gas troviamo solo 113 euro di consumo reale, il resto per arrivare alle 313 euro finali sono tutte voci di tasse varie e voci ” strane” di gestione contatore, trasporto etc.. insomma siamo sommersi di tasse tanto che è praticamente impossibile che il mercato interno italiano possa riprendersi a breve o medio termine.
    Perché parlo di stato di diritto e di diritti umani ? Perché quando chi rappresenta uno stato, cioè le istituzioni a loro volta rappresentate da politici o giudici o altro arrivano a soverchiare, a schiacciare le risorse economiche dei cittadini, allora ci troviamo difronte alla violazione del diritto, dei diritti.
    Chi ha generato il mostruoso debito pubblico italiano ?
    Non certo i cittadini, ma i politici di tutti i tempi solo per soddisfare i propri interessi personali e di partito a cui appartenevano Questa è la sola verità, tutto il resto sono solo congetture o giustificazioni per non riconoscere la mala gestione dello stato che se è vero che siamo noi, allora dobbiamo anche dire che noi non vogliamo più appartenere a questo stato, poiché abbiamo dato molto, troppo per avere poco o nulla di ritorno come servizi efficienti e all’ avanguardia relativi ai diritti sanciti sia dalla costituzione che dalle convenzioni e accordi internazionali.
    E’ vero che nel mondo ci sono paesi peggio del nostro, ma questo non può essere una giustificazione.
    L’aumento, l’ennesimo , dei pedaggi autostradali costituisce un’ulteriore violazione dei diritti umani poiché il cittadino è inerme e non può opporsi, Pertanto il sopruso è palese, lo stato sottrae risorse alle famiglie ed alle imprese senza giustificati motivi e ciò costituisce una violazione della libertà individuale.
    Lo stato italiano, come altri peraltro, continua a sottrarre libertà ai propri cittadini, poiché la libertà di una persona si misura , specialmente nel contesto storico in cui viviamo, anche dalle risorse economiche che una persona dispone. Se queste risorse private continuano ad essere colpite da uno stato diventato elefantiaco, inefficiente e dispotico, allora ci troviamo difronte a qualcosa di criminale.
    Il dispotico calpesta la libertà degli altri….lo stesso sta facendo questo stato nei nostri confronti.
    Siamo nel medioevo moderno….. abbiamo chi comanda che non rispetta il / i Popoli e ci tratta come se fossimo avulsi dal comprendere in quale giro infernale i politici opportunisti ci hanno cacciato.
    Alla fine il gioco non potrà continuare in eterno, di questo possiamo esserne certi tutti.
    Una famiglia ha il diritto di potersi sfamare, vestire, autodeterminarsi come meglio crede con quello che onestamente guadagna. Quando le tasse, balzelli vari, bolli etcc. diventano infestanti e strangolano la famiglia allora ci troviamo difronte un mostro non degno di rappresentarci. Il mostro o si ridimensiona o dovrà morire lui prima o poi e non la famiglia.
    Ha ragione TRUMP ha togliere contributi all’O.N.U, ai palestinesi e chiunque non usi bene le risorse generosamente loro date. Perché noi cittadini dovremmo continuamente foraggiare uno stato che continua a dilapidare risorse senza essere capace..(.non ha la volontà) di smetterla con questa politica del non decidere mai nulla e rimandare in là nel tempo il suo DEFAULT inevitabile ????
    WSM

  3. Ric says:

    E se la prendessimo un po’ più larga ?
    “ Non abbiate paura ! “
    Boom 2018 , siamo fuori dal tunnel , l’uomo del “Monte “ ha detto sì .
    È una situazione generica , come il farmaco , come burocrazia , aleatorietá perniciosa del tutto e niente , relativismo .
    Se un problema era rappresentato da opportunitá in abito da lavoro , come filosofia d’ atteggiamento mentale propositivo , l’attualismo ha unico punto fermo : FOTTERE .
    L’ intelligenza , agganciata ai “sacchetti riciclabili “ , viene presa a schiaffi .
    Il parassitismo mafioso senza colpo ferire e senza nemmeno dissimulare , opera rincari d’inizio anno tanto per far capire chi comanda , le equitalia riprendono l’infamitá del loro esoso esistere con rinnovato vigore del sopruso indicizzato a variabile divinatoria d’alto lignaggio sociale , come i topi delle banche , ed i bastardi millantatori d’ irrappresentato popolo che aggiustano il tiro solidarizzando auto incensante sentiment di civiltà offrendosi servizievolmente soccorso per non restare fuori dalle abbuffate delle prossime elezioni farsa di primavera . I Paperini delle news col chip in automatico ed i loro direttoroni in vacanza per ricaricarsi in prospettiva “dei grandi temi” e “delle grandi sfide” che le onnipotenti profondità intellettuali delle signorie , santità , eccellenze , onorevoli , dovranno profondere in sovrumano servizio allo stato , al paese , alla nazione , al mondo .
    È appena il caso di rammentare che le vere innovazioni scientifiche di libertà e di civiltà come la mobilità assistita e pulita , ( ciò che è successo sulla A21 è paradigmatico) , le Criptovalute , sono oggetto di soli strombazzamenti ma di fatto boicottate e se il caso imprigionate letteralmente ; ciò che si incentiva in ogni dove è obsolescenza programmata ed accise per il sistema Santa santorum che millanta vittorie sulle mafie. Ma la fornitura di veleni e droghe viaggia più di Amazon ed è distribuita ogni metro quadro di territorio , a cielo aperto , dalle scuole , agli oratori , ai parcheggi , ai parchi , in sacrestia , dalla manovalanza presa in mare con navi di stato od organizzazioni amiche finto umanitarie foraggiate dalla medesima greppia .
    È tutto tangentato ed è tutto crimine , è solo questione di livello e di gradazione , di copertura o di finta legge , ma è ovunque metastasi ; dai farmaci alla sanitá , dalla politica alla giustizia , dal “ proibito al lecito” , imprimatur spropositato del vincere facile .
    Anche se la schiavitù è stata abolita quasi dappertutto, la violenza, coercizione e tutte le forme di forza di una persona su un’altra potrebbero giungere ad una fine .
    Invece no .
    È un grande caos dove tutto si muove , dove si perdono i riferimenti , i punti fermi i cardini ;
    non vi è mai stata così devastazione identitaria nemmeno dopo la seconda guerra mondiale .
    Al tempo , per reduci e sopravvissuti la speranza risiedeva nella terra dei padri , e delle donne ancora madri, nella quiete tornata dopo i bombardamenti , nella costruzione del possibile .
    Tuttavia era rimasto , nonostante tutto , ancora traccia del ricordo , in che identificarsi , di che parlare ; le bombe non avevano stravolto l’idea , seppur fatto tanto male , c’era consapevolezza di coesione di un sentire .
    Una voglia di tornare alla terra , a coltivarla , al lavoro di casa , campanili , acqua , piante , vecchi sentieri conosciuti , parlate , suoni familiari ed ancora , fresco , il timore della paura , aiutava a far capire ed assaporare equilibrata sicurezza , famigliarità laboriosa , segnali identificativi riconoscibili .
    Sicchè le ferite laceranti del male , seppur nell’inspiegabile aberrazione , erano la ragione a dar senso del perché della smania di ricostruzione del bene .
    Poveri di mezzi e di cultura , quasi come zingari , ma desiderosi di rinascere , progredire con sentimento .
    Allo stravolgimento di realtà paralizzante dell’oggi , ogni scadenza , ricorrenza , datazione deprivante di valore , di pathos , non chiude il cerchio del motivo e dei perché , e l’entusiasmo è un dimenarsi di maniera e di finzione senza passare dall’anima , con poco cuore , solo per sentire in questi tanto male .
    Antropizzata è l’anima come i luoghi , sconvolgimento continuo senza l’aiuto di logica del tempo , percezione del nulla assoluto in status di continuata sofferenza d’ansiogena immanenza .
    La percezione di fine coattivamente a ripetere un dissolversi del tutto che scappa e si nasconde nel surrogato del privato senza intimitá , senza pudore , senza innocenza , con tanta inutilitá senza godimento , senza amore .
    Schizofrenesia , frastuono incessante del modernismo da perduta umanitá , arretrata prigionia d’illusione per mutanti Hiv , distruttivi di futuro senza presente .

Leave a Comment