Auto, mercato conferma il trend del 2012: – 17%!

di REDAZIONE

L’inizio del 2013 per il mercato auto italiano riprende il trend che ha caratterizzato tutto il 2012, anche a gennaio, infatti, le immatricolazioni sono diminuite rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. Il primo mese dell’anno per il mercato auto si è chiuso con con un totale di 113.525 nuove vetture immatricolate, il dato è in calo del -17.58% rispetto al mese di gennaio del 2012 quando vennero immatricolate 137.745 unità. In contro tendenza il mercato dell’usato che ha fatto registrare una crescita, rispetto a gennaio 2012, del 5.99%. Si tratta di un altro segnale della crisi del mercato delle auto nuove.

La situazione del mercato auto italiano non accenna, quindi, a migliorare. Le vendite sono in calo ed il trend negativo che sta caratterizzando il mercato sembra quasi non avere fine. Mese dopo mese si immatricolano sempre meno auto nuove e le speranze per il futuro sono davvero poche.

Discreto risultato a gennaio per il gruppo Fiat che riesce a contenere le perdite, almeno parzialmente. Nel primo mese dell’anno, infatti, Fiat ha fatto registrare una flessione del -15,76% rispetto ad un anno fa con una quota di mercato del 30,06%, in crescita sia rispetto ad un anno fa, 29,41% , che rispetto allo scorso mese di dicembre, 29,27%.

Ecco quanto ha dichiarato in merito alla situazione del mercato auto italiano Filippo Pavan Bernacchi , presidenti di Federauto, associazione che riunisce i concessionari italiani, alle agenzie di stampa nazionali: “Questo è il risultato dell’accanimento fiscale verso il mondo dell’automotive in Italia, dove il Governo ha pensato a fare cassa senza curarsi dei ”danni irreversibili che rischia di procurare alla filiera, all’economia e al Pil”.

FONTE ORIGINALE: http://www.automobili10.it

Print Friendly, PDF & Email

Recent Posts

Leave a Comment