AUTO: RITORNANO GLI INCENTIVI PER IL GPL

di REDAZIONE

SOLO PER 4.500 AUTO – Dal primo marzo ritornano gli incentivi per chi fa montare un impianto a gas: l’iniziativa è frutto dell’accordo tra il ministero dell’ambiente e i comuni aderenti all’iniziativa (600 in tutta Italia). Possono beneficiare del contributo, di 650 euro per il metano e di 500 euro per il Gpl, le società e i privati e che fanno trasformare una vettura Euro 2 e Euro 3 immatricolata a partire dal primo gennaio 1997.

L’incentivo non è del tutto a carico dello Stato, come nelle precedenti edizioni, ma vede anche l’impegno economico degli installatori: nel caso di un impianto a Gpl, lo Stato eroga 350 euro, e l’officina che esegue la trasformazione i rimanenti 150. Nel caso di un impianto a metano, la quota dell’installatore è la medesima (150 euro), mentre quella statale sale a 500 euro. Il fondo stanziato, che ammonta a 1.785.000 euro, è destinato a esaurirsi rapidamente, dato che potranno usufruirne solo circa 4.500 automobilisti: chi è interessato, se non vuole rimanere “a bocca asciutta”, deve darsi da fare subito.

PREZZI CHIARI E SCONTATI – Per approfittare degli incentivi è necessario prenotare la trasformazione a Gpl o a metano presso un centro di installazione aderente all’iniziativa (l’elenco lo trovate qui, sul sito del Consorzio Ecogas, una delle associazioni che rappresentano gli operatori del settore).

A questo punto, pensa a tutto l’officina: dopo avere ottenuto il codice di prenotazione attribuito a ciascun intervento, dovrà comunicare al cliente la data in cui verrà installato l’impianto a gas. Il contributo viene detratto ed evidenziato in fattura sotto forma di sconto sul prezzo della trasformazione, che non deve superare il listino prezzi nazionale (verrà presto pubblicato sul sito www.ecogas.it).

FONTE ORIGINALE: http://www.alvolante.it/news/arrivano_incentivi_il_gas_si_risparmiano_fino_650_euro-612351044?utm_source=newsletter&utm_medium=email&utm_campaign=nu

Print Friendly, PDF & Email

Recent Posts

Leave a Comment