Auto, da qui al 2020 il settore perderà 312 miliardi

di REDAZIONE

La crisi economica in corso fara’ perdere alle case automobilistiche europee 312 miliardi di fatturato tra il 2010 e il 2020 nei Paesi dell’Europa occidentale. Lo rivela uno studio dell’Istituto “CAR-Center” dell’universita’ di Duisburg, i cui dati sono pubblicati dal settimanale Focus.

L’autore della ricerca, Ferdinand Dudenhoeffer, spiega che queste perdite sono dovute al fatto che le case automobilistiche europee venderanno 24 milioni di auto in meno rispetto al passato.

Tra il 2000 ed il 2007 nell’Europa dell’ovest sono state vendute ogni anno 14,7 milioni di autovetture, mentre quest’anno il totale crollera’ a 11,2 milioni.

Print Friendly, PDF & Email

Recent Posts

4 Comments

  1. Albert Nextein says:

    La soluzione è individuale.
    Ecco che faccio io.
    Ho un’auto della fine del 2002.
    Tenuta abbastanza bene.
    Ha quasi 280mila km percorsi.

    Per quest’anno la tengo.

    Il prossimo vedremo.
    Certo che se si rompe e il costo delle riparazioni è troppo elevato potrò pensare di acquistarne un’altra, rigorosamente usata ma non troppo.

    Non acquisto automobili nuove.

    Per quanto riguarda il settore dell’auto io posso solo dire : che si arrangino.
    E che non chiedano sovvenzioni od aiuti, anche sotto mentite spoglie. Si , perché alla fine gli aiuti, ora apparentemente vietati in quanto paese europeo, li paga anche la gente che come me non acquista auto nuove.

    Vedo con interesse che la fiat sta trasferendosi in america.
    Ecco, siamo sulla buona strada.
    Se in italia è finito per sempre il periodo delle vacche grasse e dell’aiuto di stato , le attività industriali emigrano.
    Com’è giusto che sia.

  2. al skender says:

    sarà contento Grillo , per la decrescita felice …

    • A.Trametti says:

      Si tratta solo di essere realisti. Già ora siamo in decrescita solo che la stiamo vivendo come austerità.
      Se l’austerità è il nostro ingrato destino futuro, bisogna trovare il modo di viverla meno negativamente, fatto salvo che invertirne la tendenza è un dovere di tutti.

    • mv1297 says:

      al skender, come pensa di risolvere i problemi attuali? buttandola sulla contentezza di Grillo? ma chissenefrega di lui, a me frega di più avere aria, acqua, cibo, il più possibile sani! guardi che la felicità non sta nel criticare al vuoto, ma essere propositivi e meglio ancora se attivi nel migliorare quello che ci sta attorno. Dicasi, voglia di fare, voglia di scommettere su se stessi e non aspettare che qualcuno faccia qualcosa per Lei. Infatti, non mi sembra che Lei sia felice. Allora muovi le sue capacità, se ne ha.

Leave a Comment