Assange ritorna: “Nel 2013 un milione di file segreti online”

di FRANCO POSSENTI

Torna all’attacco e lo fa alla sua maniera, minacciando di mettere a nudo il potere ed i suoi file confidenziali. Wikileaks, insomma, pubblicherà nel 2013 un milione di nuovi file riservati.

Lo ha annunciato il fondatore Julian Assange in persona durante un discorso di 15 minuti dal balcone dell’ambasciata dell’Ecuador a Londra. I documenti confidenziali, ha detto Assange riguarderanno “tutti i paesi del mondo”.

Assange aveva annunciato che avrebbe fatto un discorso, il primo dopo sei mesi dal suo rifugio din ambasciata, alla vigilia della fine del mondo secondo la profezia dei Maya. La Gran Bretagna ha permesso l’estradizione di Assange in Svezia dove il fondatore di Wikileaks è accusato di reati a sfondo sessuale. Il timore di Assange è. però, quello di essere spedito dalla Svezia negli Usa dove rischierebbe anche la pena di morte per aver diffuso documenti riservati.

Print Friendly, PDF & Email

Related Posts

4 Comments

  1. Pedante says:

    “tutti i paesi del mondo”

    Tranne uno.☺

  2. caterina says:

    se le vecchie poste funzionassero ritornerebbero in auge perchè sono ancora il custode più sicuro dei segreti personali e aziendali… la fretta ci ha imposto l’immediatezza ed ora vediamo cosa accadrà… lo spettacolo è assicurato!

  3. Albert Nextein says:

    Fa benissimo a trasmettere files segreti o riservati.
    Dovrebbe farlo subito.
    Senza annunci.
    La gente deve sapere.

Leave a Comment