ARRIGHINI: le decisioni passano dal territorio. Lombardia tratti alla pari con Roma e Bruxelles

arrighiniIMG_4459di ANDREA TURATI – Ha usato un esempio semplice e concreto, perché l’immigrazione è sulla bocca di tutti. Oggi si decide in base agli accordi presi dagli allora ministri della Lega e che si concretizzò nell’accordo di programma Stato-Regione del marzo 2011 sui flussi. Maroni era al Viminale, Zaia era governatore, Formigoni governava con la Lega. E Alfano, ricorda Giulio Arrigini, bandiera di Grande Nord alle regionali 2018 in Lombardia, seguì le norme fissate dallo stesso suo predecessore agli Interni. “Ecco – spiega Arrighini, cofondatore di Grande Nord durante la sua investitura alla primare del suo movimento – noi non vogliamo avere ministri che ci dicano cosa fare sui nostri territori”.

Ora che la secessione della Lega dal Nord è compiuta, mentre si agita la pancia leghista, il ruolo del nuovo movimento che invece al Nord non rinuncia, può diventare più strategico. Fa nulla se già domenica scorsa Libero tifa per Matteo Salvini, tutto è di fatto scontato considerandone la direzione e i pezzi d’appoggio dell’ex direttore della Padania, poi subito dopo in Rai. Vorrai mica parla male della Lega… Fa nulla se i quotidiani di Milano che si dichiarano liberi e veritieri non si dannano per pubblicare i lavori sul federalismo di Arnaldo Ferrari Nasi, sondaggi che interpellando gli elettori leghisti bocciano la svolta nazionalista di Matteo.

C’è una stampa che tira la volata a chi gli pare. Libera di farlo. Sarà interessante capire quanto durerà.

Ai media, Arrighini ha affermato di avere in mente “l’idea di una Lombardia regione mitteleuropea, espressione dell’Europa, non un ponte tra l’Italia e l’Europa ma assolutamente espressione dell’Europa stessa. Una regione che tratti alla pari con lo Stato italiano e con l’Ue, una Regione che abbia riconosciuta una dignità sul piano dell’autonomia e del Federalismo”.

(il servizio al minuto 6.54 su http://www.rainews.it/dl/rainews/TGR/multimedia/ContentItem-88d42836-112f-4c3f-a37d-2e2ec21d75a5.html)

 

 

 

Per ascoltare il servizio del TG3 Regione,

arrighini1arrighini2arrighini3

Print Friendly, PDF & Email

Related Posts

One Comment

  1. Riccardo Pozzi says:

    Chi di bianchetto ferisce…

Leave a Comment