Alitalia, rubavano dai bagagli: 29 persone arrestate

di ALTRE FONTI

Ventinove dipendenti aeroportuali arrestati e 57 obblighi di presentazione è il bilancio dell’operazione “Stive pulite” – condotta stamattina dalla polizia di frontiera aerea di Lamezia Terme, sotto la direzione della procura del posto e con il coordinamento della VI zona polizia di frontiera di Napoli – le cui indagini hanno fatto piena luce su numerosi furti avvenuti a bordo di aerei durante le operazioni di carico e scarico bagagli negli aeroporti di Lamezia Terme, Bari, Bologna, Milano Linate, Napoli, Palermo, Roma Fiumicino e Verona.

In totale, quindi, sono stati eseguiti 86 provvedimenti di natura cautelare. Nell’operazione sono stati impegnati 400 agenti della polizia in servizio presso gli uffici di frontiera aerea dei predetti aeroporti e dei reparti prevenzione crimine Calabria di Rosarno e Siderno. Nel corso delle indagini sono stati accertati oltre 100 episodi criminosi tra furti, tentati furti e danneggiamenti su bagagli. Per la prima volta sono state effettuate intercettazioni audiovisive a bordo degli aeromobili, che hanno consentito l’identificazione degli autori dei numerosi reati.

Per quanto riguarda in particolare l’aeroporto si Fiumicino, Alitalia ha scritto in una nota che la collaborazione con la polizia di frontiera ha consentito di individuare i responsabili dei furti nei bagagli. La compagnia di bandiera, parte lesa, “continuerà a garantire la totale collaborazione alle forze di polizia e all’autorità giudiziaria”.

“Il proficuo scambio delle reciproche conoscenze, competenze ed esperienze professionali tra Alitalia e la polizia di frontiera – si legge – unito alla fattiva collaborazione della compagnia, hanno consentito di raggiungere un importante risultato, permettendo alla magistratura inquirente, che ha coordinato tutte le fasi dell’indagine, di emettere oggi i provvedimenti restrittivi nei confronti dei presunti colpevoli”. La direzione Sicurezza di Alitalia nel corso del 2012, prosegue la nota, ha attivamente collaborato con la polizia di frontiera di Fiumicino e di Lamezia Terme nello studio, nello sviluppo e nella conduzione di una articolata attività investigativa avente come obiettivo l’individuazione dei responsabili di numerosi furti che, in forma sempre più invasiva, si sono registrati sui bagagli dei passeggeri Alitalia. Inizialmente la tratta Roma Fiumicino – Lamezia Terme era risultata la più colpita da questo fenomeno che successivamente si è esteso anche ad altri scali nazionali che, seppur in forma minore, sono stati interessati dalla stessa problematica.

FONTE ORIGINALE: TMNews

Print Friendly


Nella stessa sezione:

Una risposta to “Alitalia, rubavano dai bagagli: 29 persone arrestate” Subscribe

  1. Miki 3 maggio 2013 at 4:08 pm #

    Kakkio la polizia di frontiera di napoli! Vi giuro che non so per chi tifare..

Lascia un commento