ARMI SI, ARMI NO

di GIANLUIGI LOMBARDI CERRI –    Poichè è diventato di moda dichiarare che gli omicidi sono in stretto rapporto con la diffusione delle armi, vediamo di fare una ulteriore analisi. Va comunque precisato che il collegare a occhio direttamente tale distribuzione con i soli omicidi falsa i risultati dell’analisi. Riteniamo più corretto confrontare la distribuzione armi con i reati commessi, dato che sia per compierte I reati sia per difendersi sia  per attaccare si rischia di ferire e , addirittura di uccidere.

 

La tabella l’abbiamo ricavata da

http://ec.europa.eu/eurostat/statistics-explained/index.php?title=Archive:Crime_statistics/it&oldid=257768

armi

Da cui balza con evidenza che il tanto decantato primato dell’Italia, nel teorema “poche armi-pochi reati” è tutt’altro che fondato. La scienza statistica offre il sistema per fornire una indicazione se due fenomeni campionati hanno attinenza fra di loro oppur no attraverso quello che si chiama Indice di Correlazione. Se questo indice, a seguito dei calcoli, risulta 1 significa “correlazione perfetta” se risulta meno di uno la Correlazione diminuisce , sino a zero.

Nel caso considerato Armi-Reati l’indice di correlazione è 0,23628.

Tradotto in parole povere il pensare che I reati crescano con il crescere della diffusione delle armi ( denunciate) è pura fantasia propagandistica governativa che, peraltro, lascia supporre ben più biechi intendimenti. E’ chiaro che, per poter fare confronti occorre non esaminare soltanto la voce omicidi , ma l’intero insieme dei reati sulla proprietà poichè la spinta verso l’omicidio e il furto, nonchè la rapine, più che dal possesso di armi , sono regolati dal tipo di cultura vigente.

Infatti , oltretutto , molti omicidi sono effettuati con armi diverse da quelle da fuoco. A conclusione invito a controllare il rapporto omicidi/ abitanti nelle statistiche regionali italiane e etniche in USA.

Perchè, non dimentichiamolo mai, la propulsione al reato è parte integrante della cultura.

 

 

 

gian luigi lombardi-cerri

Print Friendly, PDF & Email

Related Posts

2 Comments

  1. luigi bandiera says:

    1) UN RE NON SI FARA’ MAI E POI MAI UNA LEGGE CONTRO. Nemmeno per scherzo.

    2) LA DIFESA PERSONALE DELLA PERSONA E DEI BENI E’ UN DIRITTO NATURALE e NON VA NORMATO.

    3) NON ESISTE GIUDIZIO, specie di un dipendente pubblico, CHE TENGA SUL FATTO CHE UNO SI DIFENDA PIU’ O MENO VIOLENTEMENTE: SI DIFENDE COME MEGLIO CREDE E BASTA.

    4) TRA IL BENE ED IL MALE SARA’ IL MALE AD AVERLA PERSA E NON VICEVERSA.

    LA PERSONA (LA SUA VITA) DEVE ESSERE SEMPRE IN VANTAGGIO (AVERE UNA SUPREMAZIA) RISPETTO AL DELINQUENTE E NON ESSERE IN STATO DI SOTTOMISSIONE TANTO DA VOLER ESSERE DISARMATO e PSICOLOGICAMENTE e MATERIALMENTE.

    Il resto e’ retorica inutile, anche la mia, al fine di volere la tranquillita’ della persona cittadina in italia.

    Non inventiamoci scuse varie perche’ la casa dove abitiamo sebbene senza armi da fuoco e’ STRACOLMA DI ARMI piu’ o meno BIANCHE..!
    Uno che vive al decimo piano se volesse avrebbe un’arma micidiale: butta giu’ chi vuol uccidere e lo farebbe senza usare armi.

    Ora sono in attesa e ansioso pure per vedere la fumata…
    Beh, si. Sto aspettando la SCHIFEZZA di legge sulla legittima difesa.

    Sapete una cosa?
    Certi politicanti (da strapazzo) non vogliono che il cittadino si difenda perche’ devono essere le FFOO a farlo. (Cari komunisti, arriveranno sempre dopo il fatto e cioe’ dopo aver subito o la condanna a morte o la condanna alla tortura o tutti e due: GORGO AL MONTICANO e non solo DOCET).
    Questi, sti kax de komunisti, ideologicamente convertiti alla religione proletaria pensano cosi’ perche’ vedono solo lo stato col diritto e la padronanza. Ovviamente il cittadino lo vedono come subalterno appunto ad esso di cui la sua schiavitu’.

    Se non si imparera’ a votare tutto sara’ inutile e ecc. ecc. ecc….

    BUONA PASQUA A TUTTI.

  2. giancarlo says:

    Mi dispiace dover sempre fare o la Cassandra o dire cose che sembrano azzardate, ma che in fondo invece hanno sempre un senso di verità.
    Che sulla legittima difesa si sia superato il limite della decenza lo dicono i fatti.
    Potersi difendere in casa propria da delinquenti che ti entrano in casa per fare di tutto……….è per me legittima difesa( e senza alcun supporto di giudice).
    Perché far perdere tempo, denaro e creare patemi d’animo ai cittadini?? E’ un divertimento tutto dei politici !!!
    Ma, quello che volevo dire è un’altra cosa.
    La verità è questa e scusatemi se sono un po’ presuntuoso nel dichiararla.
    I politici vedono il possesso di armi presso gli italiani pericoloso………..per loro !!!
    Ecco l’ho scritto e lo confermo.
    Loro viaggiano scortati, hanno case in luoghi residenziali, controllate da sistemi di sicurezza, e qualcuno anche con cani feroci e talvolta personale di sicurezza, magari pagati di contribuenti.
    Nessuno ha il coraggio di scriverlo, ma è questa la verità. Poiché ormai i Re sono nudi…..i cittadini hanno capito benissimo che i mali che li affliggono derivano tutti dai politici.
    Quindi meglio tenere il Popolino nella paura e nell’insicurezza così non hanno tempo di pensare ad altre cose…………….
    Sono loro un’associazione a delinquere quando fanno leggi che proteggono i delinquenti e puniscono le vittime. Non trovo altra giustificazione a simili leggi che capovolgono la verità e cioè che se un ladro o delinquente varca la soglia della mia proprietà deve sapere a quali rischi va incontro. P U N T O !!!!
    Sono sicuro che se andrà in porto una legge che tutela la vittima a danno del delinquente in ogni caso ed in ogni circostanza senza alcun giudice tra i piedi……..i furti nelle case diminuiranno !!!!
    Più che una scommessa è una certezza !!!!
    Qui nessuno vuole sparare a nessuno…e se dovesse succedere, magari in maniera sbagliata…..sarà la coscienza del singolo a subirne le conseguenze, magari per tutta la vita…e non è poco.
    Quindi legittima difesa al 100% .
    WSM

Leave a Comment