APPLE VOLA SEMPRE PIU’ SU. ORA SI ASPETTA L’IPAD3

di REDAZIONE

La Apple corre alla grande anche senza Steve Jobs e si prepara al lancio di alcune novità. «Abbiamo eccellenti prodotti in arrivo», ha detto infatti il Ceo Tim Cook a commento della trimestrale record (utile netto di 13,6 miliardi di dollari, raddoppiato rispetto allo scorso anno) che fa volare il titolo a  Wall Street. I risultati impressionanti dovuti all’ennesimo balzo delle vendite di iPad e iPhone, la mente corre subito all’iPad 3 – sulla rete da settimane ci sono già tante indiscrezioni – se così mai si chiamerà. Dopo l’iPhone 4S il dubbio è d’obbligo, potrebbe anche essere una versione intermedia del dispositivo. Le prime indiscrezioni riguardano i possibili tempi di annuncio. Qualche giorno fa Bloomberg ha reso noto che la produzione del nuovo tablet di Cupertino è stata già avviata, con un picco previsto a febbraio. La data di commercializzazione sarebbe invece fissata entro la fine di marzo. E ci sono sul web voci sempre più insistenti secondo cui la presentazione ufficiale del prodotto potrebbe avvenire il 24 febbraio, in coincidenza del compleanno di Steve Jobs (avrebbe compiuto 57 anni). Molto dipenderà dai fornitori cinesi a cui Apple ha affidato da tempo la produzione dei suoi dispositivi. Tra le novità più interessanti diffuse da blog e siti specializzati, quella che riguarda il processore: sarà molto più potente – quad core – e con un display Retina ad alta risoluzione (pari a 2048×1536 pixel), ottimizzato per la visione di film e programmi televisivi. Le indiscrezioni dicono anche che la batteria sarà potenziata, per reggere il consumo di energia necessario per le connessioni Lte, ovvero il protocollo Long Term Evolution (detto anche Super 3G e in modo non convenzionale 4G), la più recente evoluzione degli standard di telefonia mobile cellulare che alcuni gestori telefonici italiani stanno iniziando a sperimentare. Tra le principali innovazioni implementate nel nuovo iPad ci potrebbe essere anche il Siri ovvero la tecnologia a comando vocale già presente sul’iPhone 4S, disponibile al momento solo in inglese, francese e tedesco. A breve è attesa una versione pensata per gli utenti di lingua italiana. Riguardo l’estetica, il nuovo dispositivo dovrebbe essere quasi identico all’iPad 2, salvo che per lo spessore, di 1 millimetro in più forse dovuto al display Retina. È quello che ha scritto infatti il popolare blog iLounge che lo scorso anno fece delle previsioni poi risultate veritiere sull’iPad 2. Secondo iLounge ci sarebbero modifiche anche nella fotocamera in alto a sinistra che diventa più grande, mentre il nuovo foro per la fotocamera e gli anelli d’argento che lo circondano sono della stessa dimensione di quelli presenti sull’iPhone 4S. Chissà se l’iPad 3 sposterà ancora più in alto l’asticella delle prestazioni fornite dall’iPad 2, permettendo così alla Apple ancora una volta un distacco netto dai concorrenti. Che potrebbe essere ancora più ampio se Cupertino deciderà finalmente di ritoccare il prezzo del suo tablet, andando così ad intaccare la fascia low cost presidiata al momento dal Kindle Fire di Amazon.

Print Friendly, PDF & Email

Related Posts

2 Comments

  1. Francesco says:

    vi prego, anche qua ??!!??? per favore….

  2. Mario says:

    Ma cosa centra la pubblicità ad una multinazionale informatica con il vostro giornale? Ma non vi fate schifo?

Leave a Comment