Verona, un pagliaccio e 1000 volantini contro Cavour

di REDAZIONE

VERONA – Blitz dei Comitati Antirisorgimentali in Via Roma fronte Castelvecchio per contestare l’installazione della statua di Cavour proprio lì, in quella che avrebbe dovuto intitolarsi “Via delle Pasque Veronesi” e proprio davanti a Palazzo Carli, residenza estiva del Maresciallo Radetzky. Un mix di ideologizzazione in salsa tricolore della toponomastica cittadina, perpetrata su iniziativa del sindaco leghista Flavio Tosi.

Un pagliaccio gonfiato ad elio per irridere lo storico massone, fautore della mala unità e 1.000 volantini (guarda il Volantino Cavour . Se non apri il link richiedilo a antirisorgimentali@libero.it ) per sensibilizzare un’opinione pubblica, stavolta dimostratasi molto critica nei confronti di questa scelta dell’amministrazione, anche perché deturpa la visuale di Castelvecchio con un “mostro tutto nero” , come ha avuto modo di deginirlo una pittrice passata di lì per caso).

In questi tempi di grave crisi economica si sarebbero potuti investire i soldi di questa iniziativa di lecchinaggio risorgimentaloide nel sociale, data la mancanza di lavoro e la difficoltà di molti ad arrivare a fine mese. E per la cronaca sarebbe interessante sapere cosa sia costata questa illuminata iniziativa.

E proprio mentre il Presidente della Comunità Europea Barroso dichiarava che “Il Veneto può diventare indipendente perché previsto dalle leggi internazionali” l’amministrazione monocolore leghista scaligera pensa bene di spendersi in inchini alla mala unità italica. (IN FONDO ALL’ARTICOLO SI PUO’ VEDERE E ASCOLTARE IL VIDEO YOUTUBE, IN CUI MAURIZIO RUGGIERO SPIEGA LE MOTIVAZIONI DELLA MANIFESTAZIONE)

La stampa è intervenuta. Telenuovo farà un servizio all’interno del TG di stasera. Il Corriere di Verona, inserto del Corriere della Sera ha mandato un giornalista e L’Arena ha richiesto documentazione per eventuale realizzazione di un articolo. Sono passati, nell’ordine: polizia municipale, carabinieri, polizia provinciale, polizia di stato, Digos e vice-questore. Tutti preoccupati per la nostra incolumità… li ringraziamo della premura…

FONTE ORIGINALE: www.agerecontra.it

Print Friendly, PDF & Email

Recent Posts

7 Comments

  1. Mario bruseghin says:

    Ahimè nella Lega Nord con l’operazione “scopa” sono stati cacciati i profittatori avvinghiati al vecchio capo rincoglionito ma chi li ha sostituiti non è certo migliore.
    E’ tutto un armamentario di ex democristiani, affaristi, fascisti, camorristi intrufolatisi in Lega per approfittare della povera gente che ancora crede nei valori della Lega nord.
    Ma è gente che pensa agli affari e a riempirsi la pancia. Alla faccia della povera gente ingenua.
    Ma non durerà tanto ancora. La lega ha tradito e verrà dimenticata.

  2. Giacomo says:

    Questa è la lega tosimaroni. Medita, Gilberto. Stai trattando con dei bugiardi collaudati. Detto con il massimo rispetto per te.

  3. Diego Tagliabue says:

    È una vergogna che un partito, che si autodefinisce indipendentista, si metta a fare il leccaculo di uno dei principali autori del rigurgimento.

    Al più tardi adesso se uno si dichiara indipendentista e vota Lega, o è tonto o è masochista.

  4. angelo says:

    15 set.

    Angelo
    ho il dubbio che per prendere preferenze si venda la camicia o la faccia oppure la faccia è sempre stata questa.
    Si dichiari almeno , come giustificazione, che Cavour desiderava uno stato formato da tre macro regioni , progetto affossato dopo la sua morte . Morte sulla cui causa naturale sono stati avanzati forti dubbi.

  5. Silvano says:

    Bravi antirisorgimentali, ma leghisti di Verona, come potete permettere queste cose ? Sveglia !

  6. V per V says:

    Questo avvenimento dimostra chiaramente di come la lega sia diventata (sempre che non lo sia sempre stata) un partito di regime italiano. Mi vergogno immensamente di aver pensato anche se per un brevissimo periodo della mia vita che Tosi avesse un grande spirito Veneto. Solidarieta’ a Maurizio Ruggero ed al comitato delle Pasque Veronesi. Tosi non merita di essere sindaco di una citta’ come Verona emblema della forza del Popolo Veneto e della fedelta’ alla Repubblica. V per V

  7. liugi II says:

    E poi qualche indipendentista ha ancora il coraggio di votare la Lega.

Leave a Comment