Quale pensionato d’oro meriterà anche il Quirinale?

di MARCELLO RICCInapolitano amato

La scalata al colle è iniziata, sono già in parete… Il Mortadella, anche se bollito e segato, confida sempre che gli venga restituito il Quirinale perduto…. Confida molto nella elasticità della politica e che molti intendano onorare legami antichi , doppi e solidi. Molti sono i concorrenti, c’è la Roberta Pinotti che ha anche il merito di essere donna e sarebbe politicamente corretto vedere il Colle in rosa, c’è Pierferdi che tace e si nasconde come conviene ai notabili , c’è Veltroni che partito da Cinecittà vuole il Colle, c’è D’Alema che non ha digerito di essere rottamato…. E’ noto che chi entra in conclave Papa ne esce cardinale….

Amato si posiziona 
I più avveduti non si lasciano logorare da veti incrociati, da antichi rancori, da interessi e vincoli presenti, passati e anche proiettati nel futuro, ma siedono spolla sonda del fiume e attendono…. Condotta avveduta , calcolo sottile, termine che porta al dott. Sottile alias Giuliano Amato, pensionato con solo millecento euro al giorno e in attività di servizio come giudice costituzionale.

Ha tutti i requisiti: quattro volte deputato, due volte premier, due volte ministro del Tesoro, e poi ministro dell’Interno, presidente Antitrust, vicepresidente della Convenzione europea, presidente della Treccani, della Scuola superiore Sant’Anna di Pisa e del Comitato dei garanti per i 150 anni dell’Unità d’Italia, consulente di Deutsche Bank, consigliere di Monti per i tagli ai costi della politica e ora come detto, giudice della Corte Costituzionale. Per salire sul Colle serviranno i voti di Berlusconi, che forse nel passato un’ideuzza pure potrebbe l’avrebbe potuta avere per se stesso, ma…il resto è arcinoto. Amato potrebbe non dispiacergli anche perché con lui è stato gentile, in tre anni di Antitrust, Amato non si avvide mai del trust berlusconiano in fatto di tv e pubblicità.

Ritirato e poi ritornato

Nel ’97 Amato aveva annunciato per la seconda volta il ritiro dalla politica: “Torno all’insegnamento a tempo pieno, non potrò avere altri incarichi”. Aveva già maturato una pensioncina di 31mila euro al mese (diritti acquisiti ? Dopo una alcuni mesi, meno di un anno, di nuovo al governo come ministro delle Riforme con D’Alema, poi nel ’99  la Bonino lo propose per il Quirinale, poi fu eletto Ciampi, che lasciò libero il Tesoro, a cui andò Amato. Nel 2000 cadde anche D’Alema, Amato dopo aver diciarato “Io al posto di D’Alema? Per me il problema non esiste”. Infatti subito dopo tornò a Palazzo Chigi al posto di D’Alema. Mentre i contendenti combattono, tranquillo il dott. Sottile attende di salire nell’arena per assestare l’ultima stoccata e conquistare la Corona che Re Giorgio ha tolto dal Capo.

Il negare certe aspettative e poi fare il contrario è tipico di taluni uomini. Ci ricorda Renzi con Letta: “Stai sereno”…. E il seguito…”chi s’assomiglia si piglia” è detto popolare.

Print Friendly, PDF & Email

Recent Posts

2 Comments

  1. loris54 says:

    merita un calcio nel sedere.

  2. Nel Menù sempre gli stesssi piatti sino al vomito. Se vogliamo salvare l’Italia bisogna renderci indipendenti da codesti avvoltoi i quali dopo aver distrutto il Paese, non hanno nemmeno la coscienza di sparire per sempre prima che l’ombra nera se li porta via e magari in punto di morte chiedere perdono per tutte le malefatte. Prego tutti i giorni Santo Demonio perché faccia il miracolo.
    Anthony Ceresa.

Reply to loris54 Cancel Reply