Lombardia: 20 anni di corruzione e candidati balabiott

di TONTOLO

Vent’anni di Lega-Pdl-Penati santi e madonne in Lombardia saran serviti a qualcosa no? Ah sì, ecco qua: “Nel corso del 2012 l’azione della Procura ha riscontrato una serie sconcertante di fenomeni corruttivi e concussivi nella pubblica amministrazione”. E’ quanto si legge in uno dei passaggi della relazione del procuratore regionale della Corte dei conti lombarda, Antonio Caruso, redatta in occasione dell’inaugurazione dell’anno giudiziario.

Ancora: “Una piaga più grave di vent’anni fa”. “Va, ancora una volta e con forza, evidenziato – si legge – come l’attenzione particolare per le patologie dell’azione amministrativa, soprattutto nei casi di fatti di corruzione e concussione, è quanto mai oggi necessaria. Il fenomeno della corruzione è tuttora vivo nella realtà delle amministrazioni pubbliche italiane e presenta preoccupanti elementi di crescita”. “La piaga della corruzione – si legge in un altro passaggio della relazione – ben più grave rispetto a vent’anni fa, si è ormai annidata nel profondo del tessuto sociale e costituisce un’intollerabile distorsione del sistema”.

Carramba che sorpresona. Io che me ne sto sull’Apecar in montagna e frequento l’osteria del Lucot pensavo che tutto fosse perfetto. La Lombardia, regione modello e sanità modello ho sempre sentito dire al telegiornale. Ora, però, capisco perchè girovagando per Milano l’alter dì mi sono imbattuto in questo manifesto elettorale di un candidato 2.0. Davide Amadeo, candidato della Lega per il Consiglio regionale, ha deciso di mettersi a nudo, roba che neanche al circo padano avevo visto.

Ci ho pensato bene guardando il cartellone e io, che sono Tontolo e non tontolon, alla fine ho capito tutto: tel chì un alter balabiott!

 

Print Friendly, PDF & Email

Related Posts

Leave a Comment