Sembra il calciomercato: 10 cambi di partito al mese. Basta con i professionisti della politica!

PARLAMENTO

di  ROBERTO BERNARDELLI – Uomini coraggiosi, votati al sacrificio. Eccoli, nell’impietosa fotografia che fa Openpolis. L’ultimo aggiornamento vede alla Camera Elena Simoni lasciare il Pd per Art. 1-Mdp, Giorgio Lainati invece passa da Scelta Civica-Ala-Maie ad Alternativa popolare. Solo a Montecitorio i cambi di gruppo da inizio legislatura sono stati 291.

Sembra il calciomercato.

Spiega bene la ricerca di Openpolis: “Non cessa il valzer parlamentare della XVII legislatura. A Montecitorio la maggioranza ha numeri molto ampi, e forse proprio per questo motivo nella ultime settimane è il terreno di continui cambi di casacca. Giorgio Lainati registra il suo terzo cambio di gruppo da inizio legislatura: eletto con Forza italia è passato prima nel Misto (nella componente di Ala), poi in Scelta civica e, proprio in questi giorni, in Alternativa popolare. Meno movimentata l’avventura parlamentare di Elisa Simoni, eletta con il Partito democratico, la deputata toscana è ora passata in Art. 1-Mdp“.

I numeri sono paurosi. Da inizio legislatura alla Camera ci sono stati 291 cambi di gruppo, portati a termine da 202 deputati (il 32,06% dell’aula). Praticamente un terzo, uno su tre. Al senato invece i cambi sono stati 227, con 133 senatori coinvolti (il 41,46% del totale). Mettendo insieme i due rami, dalle politiche del 2013, ci sono stati 518 cambi di gruppo, per un totale di 335 parlamentari transfughi, il 35,26% degli eletti.

In buona sostanza, ogni mese che passa, 10 parlamentari lasciano un partito e ne cercano un altro. Se questa è la politica dei mestieranti!! Basta con i professionisti della politica!

chart

Print Friendly, PDF & Email

Related Posts

Leave a Comment