Allerta smog, i soliti blocchi del cavolo a Milano. Tanto che paga è chi lavora

Blocco-traffico-milano1di ANGELO VALENTINO – C’è smog? Semplice, non circoli. Tasse sulle auto a gas, area C impenetrabile, parcheggi zero assoluto, mezzi di trasporto indegni di una cittù in cui lavorare. Il Natale ha lasciato una scia di polveri sottili sul Nord Italia e da Natale in molte citta’ e’ stato disposto il blocco della circolazione per i veicoli considerati piu’ inquinanti. Con qualche variazione su orari e modalita’ non possono circolare fino a quando il Pm10 non tornera’ sotto la soglia limite di 50 microgrammi al metrocubo, gli euro diesel fino alla classe 4 a Milano, Bergamo, Pavia, e altre citta’ lombarde dalle 8,30 alle 19,30.

 

Se poi entri in un ufficio pubblico ti ritrovi a 25°, se i palazzi sono quelli istituzionali il termometro non deve scendere. Però sei tu con l’euro 4 che inquini. L’altra settimana la classifica delle città in cui si lavora meglio escludeva Milano, ricordate? E tra i parametri c’era anche la qualità dei trasporti. Continuiamo a farci male così. Tanto chi paga è chi lavora…

Print Friendly, PDF & Email

Related Posts

Leave a Comment