Allah, Allah, Allah! Sto alla Mecca o stoo a Lambrà

lambrate2

di LEO SIEGEL – Anno 1992, Roberto Marelli, poeta e scrittore meneghino doc, metteva in rima quanto segue:Allah, Allah,Allah/ mi so pù in dove stoo de cà !/ Allah, Allah,Allah/ sto alla Mecca o stoo a Lambrà?”.

Bella domanda, poi musicata dalla premiata coppia Roberto Brivio (ex Gufi) e Grazia Raimondi, assurta agli onori del Teatro Nazionale, e data alle stampe da un assessorato del Comune (La Milano della Memoria). Certo, non era ancora la bidonville del compagno Pisapia e dell’ epigono Sala, sindaco che c’entra con noi come i cavoli a merenda,  ma l’affresco era già istruttivo. E adesso?

Sala ha deciso di acculturarsi, ha voluto sapere cosa fosse Lambrà, gli hanno spiegato che è un territorio che prende il nome dal fiume Lambro. “Vorrei dare uno sguardo” la sua replica. Pochi giorni dopo raccontano che sia arrivata una sua cartolina a Palazzo Marino con l’immagine di un fiume Lambro. Non il nostro, evocato da Marelli, ma  l’ononimo del Mingardo-Cilento. Magna Grecia.

Print Friendly, PDF & Email

Recent Posts

6 Comments

  1. Irmin says:

    Tutto giusto, vero e sacrosanto!

  2. Marco D'Aviano says:

    Giá, siamo in molti ad esserci cascati purtroppo e nel frattempo abbiamo sprecato almeno vent’anni. Bisogna andare oltre questi traditori e ricomiciare, l’importante é non arrendersi alle angherie degli italiani!
    Il lombardo-veneto non é italia!

    • luigi bandiera says:

      Io lo so, ma tutti gli altri, intendo veneti e lumbard, lo sanno..?
      La propaganda o peste trikolorita (fare gli italiani) colpisce quotidianamente specie i nostri bambini e qualche diciamo addormentato, come quello del camion se non peggio…
      Cosa aspettarsi poi da loro una volta grandi… d’eta’…?

  3. luigi bandiera says:

    Allora se non ti va bene i loro ti andra’ bene il mio..?
    Scrivevo in tempi non sospetti che quando daranno l’ordine di colpire saremmo colpiti.
    Oh, scusa: oggi e’ stata colpita la Francia, ma lei sa perche’..!? A noi quando tocchera’..? Sara’ colpita per ultima e cioe’ dopo la capitolazione del resto d’europa..?
    Basta vedere il film “la battaglia di Algeri per davvero capirla… ovviamente se non sei un komunista. Si sa, i komunisti vedono da sempre solo rosso… tramonto..?
    Oggi, dopo aver collaborato con gli invasori con due o tre passaporti e pure kamikaze, loro, i komunisti, sanno tutto. E sempre loro, i komunisti, sono maghi… e guarda caso: festa della presa per il CU o no, mi sto sbagliando, volevo dire presa della bastiglia e giu’, dai senza risparmiare, morti a josa… di innocenti. Forse..? I bambini si e certamente… i grandi meno date le loro X fuori posto.
    Sto un po’ mescolando l’oggi col ieri e forse, pare di no, domani: ma sti sx sanno veramente tutto… ne’..? Dalle ultime dichiarazioni sentite in TiVi.
    Quando capitera’ nello stato komunista italiano che diranno i vari kompagni o meglio DISASTRI..?
    Che l’islam e’ moderato come lo e’ la loro onesta’..?
    Troppi libri tagliani lessero da giovani ed ecco il risultato: l’italia e’ uno stato komunista sebbene ha un nome da viver. Ma si, da bravi ragazzi.
    Perdonate se andando a braccio ho detto cose non condivisibili: siamo in demokrazia o no..?
    Salam

  4. Breenhin says:

    La monotonia degli scritti di Siegel é veramente disarmante e d’altronde questa é la politica salviniana : euro, Bruxelles, immigrati, islam. Scrivere o dire qualcosa contro l’occupazione italiana della Padania no é ? E’ un tabú, é chiedere troppo a chi ha sottoscritto e giurato su uno statuto che prevede la lotta per la secessione della Padania dallo stato italiano al suo articolo 1, nevvero Siegel? E pensare che ho creduto alla vostra buona fede per molto tempo…che ribrezzo che fate.
    Padania Libera.

Leave a Comment