Alessandri: caro Bis-Conte, torna a zappare la terra

ritorno all'agricoltura

di Angelo Alessandri – Bisconte ha parlato da Coldiretti. Solite frasi. Faccia invece uno scatto. Uno vero.

Chiedano a Bruxelles quota a deficit per assistere agricoltori di montagna per mantenere antropizzato il territorio. Pulire gli argini, arare la terra e pulire il sottobosco e’ indispensabile per evitare future frane, smottamenti o valanghe in caso di piogge abbondanti. Un lavoro che da sempre svolgeva l’uomo di montagna. Ma se i crinali di svuotano il territorio scende a valle. Investire sul territorio e su chi lo tiene vivo e manotenuto , opposto a assurdi redditi di nullafacenza.

E questo vale anche per la pianura. Investiamo su chi sa amare e gestire la terra, le acque ed i suoi equilibri. Investiamo su chi crea frutteti e torna ad arare e seminare invece di affittare terra per pannelli solari o altri capannoni. Con questa crisi ci sono aree da recuperare: non altre aree da cementare.

I nostri nonni ci avevano lasciato una terra con cui a fatica avevano trovato equilibrio.
Noi che l’abbiamo ereditata stiamo lasciando ai nostri nipoti lo stesso patrimonio?
Non credo. E qualcosa bisogna fare.

La natura ci crea ma se la dimentichiamo ci può distruggere. Sicurezza e salute sono spesso legate a questa sempre più difficile convivenza. Ma non sarà la natura a perdere. Non deve essere una sfida. Perderemo sempre noi. E se si può intervenire sarebbe grave o criminale non farlo. Non servono utopie. Ma buon senso. E ripartire da chi la terra la vive ogni giorno forse e’ il punto di partenza ideale.

Print Friendly, PDF & Email

Related Posts

2 Comments

  1. Marco Green says:

    La parola di Conte non vale niente: passando nel giro di poche settimane da un estremo all’altro si è sputtanato in maniera irrecuperabile, mentre il movimento 5 stelle ha firmato la propria fine, dato che verrà assorbito dal PD, a parte forse un nocciolo duro legato all’assistenzialismo meridionalista del quale il partito è espressione.

  2. giancarlo RODEGHER says:

    Il Giuseppi Conte si è oggi autoproclamato il riformatore d’Italia………………….
    Vuoi vedere che adesso questo governo mette a posto i boschi, impedisce inquinamenti, aiuta le regioni più virtuose a potersi trattenere più soldi per rimediare ai disastri naturali e non, etc..e.tc…etc.…
    Sogno o son desto ?!
    Macché,,,,,,,,,,,,,,,,, è tutta la solita commedia italiana, si dice una cosa e se ne fa un’altra oppure non si fa proprio niente.
    WSM

Leave a Comment