GIANNI ALEMANNO, IL SINDACO SOCIALMENTE INUTILE

di TONTOLO

C’è un sindaco che più di ogni altro mi fa venire il latte alle ginocchia. E’ Gianni Alemanno, primo cittadino della “cloaca maxima” di questo paese. Più fa cazzate e più parla, più appare nelle televisioni, più mette in mostra quel suo grugno fascista.

La sua amministrazione è un compendio di scandali, degrado, traffico, criminalità, assunzioni di amici e parenti. Ha speso trenta milioni di euro (nostri) per i collaboratori esterni. Nel tentativo di rilanciare un’immagine in caduta libera, è arrivato ad assumere 34 persone all’ufficio stampa, tutte a carico del contribuente. Quando sulla città eterna(mente) spendacciona son caduti dieci centimetri di neve, tutto s’è paralizzato e un sacco di dipendenti pubblici son rimasti a casa, con busta paga garantita però. Lui, come fece Mussolini con il grano, imbracciò la pala e mostrò all’Italia che era pronto a lavorare. Al solo tenerla in mano, gli son venute le sfiacche alle dita, perchè tra Alemanno e il lavoro non credo corra un buon rapporto.

I casi di familismo amorale sotto il cupolone – dove il moralista Alemanno la fa da padrone – sono la quintessenza del marciume di Stato, lo specchio dell’italianità, di cui il sindaco, biascicando battute romanesche, rappresenta la “peggio gioventù”, cresciuta tra campi hobbit e tanta fame (di potere). Ho letto su un giornale che “al di là delle aziende partecipate, nessun ente pubblico in Italia ha assunto tanta gente come il Campidoglio targato Pdl”. Roma è un cancro, le cui metastasi hanno martoriato tutto il corpaccione stivalesco.

I bilanci della capitale parlano chiaro: Roma è fallita. Cosa che sarebbe già dovuta accadere se i leghisti non fossero corsi in soccorso con mezza miliardata di euro appena saliti al governo con Berlusconi.

In un paese civile, dove anche noi Tontoli vorremmo poter vivere, quelli come “er sindaco” dovrebbero occuparsi di svolgere qualche lavoro socialmente utile: pulire le latrine “de er Campidoglio”.  Invece svolge il compito di “sindaco socialmente inutile”. Se lo pagassero loro almeno…

Print Friendly, PDF & Email

Related Posts

3 Comments

  1. gioca says:

    tra rutelli ed alemanno.: PROFESSIONISTI DELLA POLITICA ,MA A DIFFERENZA DEGLI ALTRI PROFESSIONISTI,PUR FACENDO DANNI ,VEDI CENTRALE DEL LATTE,NON RISPONDONO DEL LORO OPERATO-BELLO VIVERE COSì

  2. Adriano says:

    A proposito di mezza miliardata di euro per salvare roma (non merita neanche la maiuscola), se non vado errato, la lega dette anche il benestare di un’altra 1/2 miliardata per salvare i pallonari della roma. Vi risulta ?

  3. tontolina says:

    vuoi vedere che adesso che lo ha i preso in giro te lo intervistano su rai2 a Rai Parlamento????

Leave a Comment