Lombardia, Albertini: non mi ritiro, siamo la nuova offerta politica

di REDAZIONE

Non intende ritirarsi dalla corsa per la conquista della Regione Lombardia, Gabriele Albertini. Al contrario, l’ex sindaco di Milano e’ convinto di rappresentare la vera novita’ per l’elettorato lombardo. ”Il fatto che noi siamo in campo e siamo per certi versi criticati dal centrodestra e dal centrosinistra tradizionali – ha chiarito Albertini in un’intervista andata in onda questa mattina su Sky Tg 24 – significa che siamo veramente centrali e che possiamo offrire un’offerta politica davvero nuova e diversa a tutta quella parte di elettorato che si astiene perche’ non si riconosce ne’ nell’uno ne’ nell’altro”. Il candidato ‘montiano’ alla presidenza del Pirellone diffida della promessa dell’avversario Roberto Maroni di trattenere il 75% del gettito fiscale sul territorio regionale: ”Non credo nella possibilita’ da parte di chi fa questa promessa, perche’ non e’ riuscito a spostare nemmeno lo 0,17% quando era al governo della Nazione e della Regione, a questo punto potrebbe dire il 100% e la sparerebbe ancora piu’ grossa”. Per Albertini, la sfida del nuovo governatore dovra’ essere quella di puntare sul lavoro, ”che e’ quello che piu’ crea problemi alle persone, alle famiglie, alle imprese, all’intero sistema. Siamo a un livello di disoccupazione del 7%, molto meglio dell’Italia che e’ intorno al 12%, ma era il 3,5% prima”.

Print Friendly, PDF & Email

Related Posts

Leave a Comment