Aereo abbattuto sul Sinai. La Russia promette vendetta

sinaiL’Intelligence Estera (SVR) riporta che la distruzione del Volo Kolavia 9268 da Sharm al-Shayq in Egitto per San Pietroburgo è dovuta a un sistema missilistico portatile terra-aria sparato dai terroristi dello Stato islamico (SIIL), e tali barbari postavano un video rivendicandone la responsabilità sui social media. Secondo il rapporto, il Volo 9268, un Airbus A321, scomparve dai radar alle 04:14 GMT del 31 ottobre, mentre sorvola la regione nord-orientale della penisola egiziana del Sinai senza emettere alcun avviso di emergenza (SOS) prima di esser distrutto causando la morte di 244 passeggeri ed equipaggio, spargendo rottami su 16 chilometri quadrati. Mentre il volo 9268 veniva distrutto, continua la relazione, l’Alto Comando delle Forze aerospaziali emise un rapporto “urgente/immediato” secondo cui il segretissimo sistema satellitare Olymp, operante sulla regione, aveva rilevato il lancio di un “avanzato” missile portatile superficie-aria inglese Starburst.

Importante notare, spiega la relazione, è che tutti i missili noti, come il Starburst, hanno una “firma” univoca al lancio preprogrammata sui satelliti Olymp, in modo che il rilevamento di tali armi sia immediato per difendervisi. Tuttavia, la relazione afferma che i “dispositivi” di rilevazione che assicurano protezione dal lancio di tali missili sono presenti solo negli aerei da guerra della Federazione, e non negli aeromobili civili come il Volo 9286, quindi non aveva alcuna possibilità di eludere o difendersi da tale attacco. Su come i terroristi dello Stato islamico abbiano avuto un’arma letale come il Starburst, la relazione continua, la società inglese Thales Air Defenceaveva fornito tali missili all’Arabia Saudita nell’ambito di un contratto firmato nel 2007, ora operativi in tale regno ed inviati anche alle forze armate del Quwayt.

Con ricchi finanziatori di Quwayt e Arabia Saudita a sostegno dello Stato islamico, la relazione continua, le forze militari della Federazione si sono a lungo preparate alle armi inglesi e statunitensi, come il missile Starburst, dato che tali nazioni riforniscono i terroristi, ma non ne immaginavano l’uso contro aerei civili per tale “sconcertante” rappresaglia. Ma con le Forze aerospaziali che annientano i terroristi dello Stato islamico in Siria, nota la relazione, i loro “finanziatori e sponsor” statunitensi-sauditi-quwaitiani sono in preda al panico, un esempio è il regime di Obama che ordina di usare i militari statunitensi in questa guerra come “scudi umani” per proteggere lo SIIL, e i deliberati attacchi ad aerei civili gli sono anche accettabili. La ritorsione della Federazione a tale deliberato crimine di guerra, la relazione conclude, è ancora da decidere, ma il Primo Ministro Medvedev afferma che l’attentato “sarà vendicato”, dopo la nomina dal Presidente Putin a capo della commissione d’indagine sul caso, è noto che la Russia non ha mai preso alla leggera l’assassinio di bambini, madri, figlie e nonne inermi, e i ceceni lo sanno bene.

(da aurorasito.wordpress.com. traduzione di Massimo Lattanzio)

 

Print Friendly, PDF & Email

Recent Posts

One Comment

  1. Giancarlo says:

    FORZA PUTIN !!!

Leave a Comment