Abbasso i prefetti. Viva i prefetti. Viva il Nord. Abbasso il Nord. Il fastidio di avere memoria…

politica smemoratadi RICCARDO POZZI – La sindrome del disco rigido…. Me lo diceva sempre il mio insegnante di lettere che tendo a fidarmi troppo della mia memoria.
Ne ho sempre avuto una, a dir poco, prodigiosa. Solo che, col passare del tempo e con la normale tendenza a riempire il nostro disco rigido dei ricordi, viene fatalmente a mancare la capacità del nostro microprocessore a cancellare i ricordi obsoleti per far posto a quelli nuovi e più utili.
Il mio problema è proprio questo. Continuo a ricordarmi cose inutili come vecchi numeri di telefono ormai rottamati, codici e pin che nemmeno ricordo a cosa servano, ricordo vecchie conversazioni con persone che mi hanno dimenticato o che vorrei dimenticare anch’io.
Ricordo vecchi amici che, con le canne alla gola, scuotevano la recinzione metallica del penitenziario dove venivano detenuti i serenissimi (chi si ricorda più dei serenissimi?), mentre oggi sono in giacca e cravatta ad applaudire discorsi di sicurezza nazionale con piccolissimi alberti da giussano attaccati al doppio petto.
Ricordo antichi compagni di scuola e le loro invettive rabbiose contro  la repressione antiautonomista  delle prefetture, oggi seduti in platea mentre applaudono il prefetto che parla di unità nazionale.
Insomma è una sindrome fastidiosa e faticosa da contrastare.
Dovrei far posto a nuove e più moderne ideologie unitariste, dovrei lasciare spazio utile per registrare nuove parole d’ordine e nuovi percorsi politici. Invece continuo a tenere memorizzate vecchie fregature e antiche tirannie, cose che evidentemente non esistono più o comunque non servono.
Forse è proprio in questo che consiste l’invecchiare.
Forse è proprio in questo che consiste il non farsi fregare.

Print Friendly, PDF & Email

Recent Posts

2 Comments

  1. RAFFAELE says:

    Il tradimento degli ideali che erano alla base dell’agire politico di Salvini e’ il peggiore dei tradimenti. La storia ci ha gia’ mostrato il tradimento di politici che hanno abbandonato il popolo di cui erano espressione, e ci ha anche mostrato la fine che hanno fatto.

  2. Marco Green says:

    Com’era ampiamente prevedibile, per questi leghisti, ora che sono al potere, il centralismo romano va benissimo, e la giravolta di Salvini sui prefetti ne è forse la prova più evidente.

    In questo caso non c’è nemmeno bisogno di andare troppo lontano nel tempo: il Salvini che riporto di seguito risale all’agosto del 2017!

    —————————————————–

    “Quando saremo al governo faremo quel che non abbiamo fatto anni fa quando già eravamo al governo. Cancelleremo la figura più inutile della democrazia italiana che è il prefetto”. Lo ha detto, parlando di immigrazione, il segretario della Lega Nord, Matteo Salvini, sottolineando che così “i sindaci avranno il pieno controllo del loro territorio”.

    https://www.tgcom24.mediaset.it/politica/migranti-salvini-cancelleremo-la-figura-inutile-del-prefetto_3087235-201702a.shtml

Leave a Comment