“A morte i leghisti”: atto vandalico al cimitero dove è sepolto Cesarino Monti

di REDAZIONE

Sono apparse domenica mattina sul muro di cinta del cimitero di Lazzate. Probabilmente i vandali hanno agito nella notte, coperti dal temporale e dall’oscurità. «A morte i leghisti», vernice spray di colore nero alla destra dell’ingresso. La scritta ingiuriosa a Lazzate ha scatenato lo sdegno della popolazione.

«Un gesto inqualificabile e becero. Non è la prima volta che appaiono a Lazzate scritte infami simili a queste ultime. In questo caso però la gravità è, se possibile, ancor maggiore, visto che ad essere colpito è il cimitero comunale, luogo che dovrebbe essere rispettato da tutti, al di là delle posizioni politiche, in quanto lì riposano in pace i nostri defunti», dichiara il vice sindaco Giuseppe Zani.

Un atto vandalico che colpisce la comunità, a poco più di un mese dalla prematura scomparsa del sindaco e senatore leghista Cesarino Monti. E’ già stata presentata formale denuncia contro ignoti alle forze dell’ordine, per tentare di risalire agli autori del misfatto.

Il segretario federale della Lega Nord, Roberto Maroni, ha telefonato stamane al figlio di Cesarino Monti, Andrea, per manifestargli personalmente tutto il suo sdegno per le ingiuriose scritte apparse nel cimitero di Lazzate, in provincia di Monza e Brianza, dove riposa Cesarino e per esprimergli tutta la solidarietà e vicinanza non soltanto sua ma dell`intero movimento della Lega Nord.

Print Friendly, PDF & Email

Related Posts

2 Comments

  1. Don Ferrante says:

    Nella scritta non vi è alcun riferimento alla morte del povero Monti.

    Non è neppure possibile dimostrare che gli imbecilli sapessero chi era sepolto in quel cimitero.

    Non è inoltre dimostrabile che gli imbecilli sapessero che stavano imbrattando il muro di un cimitero.

    L’unica fatto certo ed incontestabile è che una scritta tanto cretina, che indigna tutti, fa solo l’interesse della Lega.

    La mamma dei cretini è sempre incinta, d’accordo, ma è doveroso valutare sempre “cui prodest” !

  2. Dan says:

    Di tutti i coglioni di cui l’italia è piena come un uovo, questi sono i migliori: riescono ad agire solo contro i morti

Leave a Comment