A farti trovare lavoro da domani ci pensa Roma. Agenzie provinciale per l’impiego “liquidate”

di REDAZIONEfare impresa

“Sono a rischio migliaia di posti di lavoro all’Agenzia dell’Impiego”, a lanciare l’allarme e’ l’assessore al Bilancio in Lombardia e coordinatore degli assessori al Bilancio delle Regioni, Massimo Garavaglia. “Si tratta di dipendenti delle Province – spiega – ma il Governo ha stanziato 70 milioni per l’Agenzia su un totale necessario di 220: mancando risorse in molti andranno a casa”. Il personale ai Centri per l’impiego è attualmente di 6500 persone (5800 a tempo indeterminato) delle quali i 2/3 sarebbero a rischio posto di lavoro. “Inoltre” prosegue Garavaglia “per il terzo finanziato la copertura è biennale e quindi (oltre a far saltare la correlazione fra risorse e funzioni prevista dalla riforma Delrio) dal secondo anno anche il terzo finanziato sarà scoperto: alla stregua del restante personale delle province dopo due anni andrà in mobilità. E’ come dire che fra qualche anno con l’ entrata in vigore della riforma costituzionale, recentemente approvata in seconda lettura dal parlamento, le politiche attive del lavoro che diventano competenza esclusiva statale non avranno bisogno del personale attualmente in servizio”.

Print Friendly, PDF & Email

Related Posts

Leave a Comment