A destra e a sinistra, la fine degli alfaniani

chart (1)di OPENPOLIS – Bernardo, Cassano e Costa lasciano Alternativa popolare. Forza Italia e Partito democratico si dividono gli Alfaniani. Salgono a 521 i cambi di gruppo da inizio legislatura, 335 i parlamentari coinvolti, il 35% degli eletti.

Nelle ultime settimane l’esecutivo guidato da Paolo Gentiloni ha perso 2 membri: prima il ministro per gli affari regionali Enrico Costa, poi il sottosegretario al lavoro Massimo CassanoEntrambi erano stati eletti con Forza Italia e dopo aver seguito Angelino Alfano nell’avventura di Alternativa popolare (Ap), hanno deciso di tornare da Silvio Berlusconi. Alla camera Costa è passato al gruppo Misto, mentre al senato Cassano è confluito in Forza Italia. Con finale diverso invece il giro di valzer di Maurizio Bernardo: anch’egli eletto con il Popolo delle libertà, dopo la parentesi in Ap è ora entrato nelle file del Partito democratico alla camera.

Continuano i movimenti in uscita da Alternativa popolare per quello che sembra essere un vera e propria fase di riposizionamento politico in vista delle elezioni del 2018. Movimenti di un certo peso, considerando che in poche settimane il partito di Alfano ha perso 2 membri del governo (Costa e Cassano) e 1 presidente di commissione (Bernardo). I due gruppi parlamentari sono ora composti da 24 deputati (solo 4 in più del numero minimo) e 25 senatori.

Sono così 521 i cambi di gruppo da inizio legislatura (…). Alla camera … il 32,06% dell’aula, mentre al senato… il 41,45%.

 

da http://blog.openpolis.it/2017/07/27/pd-e-forza-italia-si-spartiscono-alternativa-popolare/16321?utm_source=Newsletter&utm_medium=email&utm_term=MailUp&utm_content=MailUp&utm_campaign=Newsletter

Print Friendly, PDF & Email

Recent Posts

Leave a Comment