A capo degli euroscettici inglesi, al posto di Farage arriva un leader cattolico. A Londra hanno le idee chiare contro Bruxelles…!

brexit7

E’ Paul Nuttal, cattolico, ovviamente fiero euroscettico, il nuovo leader dello Ukip, il Partito per l’Indipendenza del Regno Unito, al posto del suo storico portabandiera Nigel Farage, tra i principali artefici della Brexit ma ormai avviato a salire defintivamente sul carro americano di Donald Trump. Nuttal, originario del Merseyside, 40 anni dopodomani, un passato di lettore universitario, già numero due della formazione populista e capo-delegazione al Parlamento Europeo, era il grande favorito, anche per i bookmakers, e tutte le previsioni hanno trovato conferma. Nelle primarie è prevalso sulla giornalista ed ex portavoce Suzanne Evans e su John Rees-Evans (nessuna parentela con l’avversaria; ndr), giovane militare di carriera prima di darsi alla politica. Fautore del ritorno di Londra nell’Efta, l’Associazione Europea di Libero Scambio contraltare minore dell’Ue, ostile però all’Eea, lo Spazio Economico Europeo cui ambedue le organizzazioni aderiscono, Nuttal è uno degli animatori della Campagna contro la Correttezza Politica. Convinto anti-abortista, fautore di un severo inasprimento delle pene nei confronti di chi delinque o si droga, e’ un unionista ma vuole che anche l’Inghilterra abbia un Parlamento proprio, al pari di Scozia, Galles e Irlanda del Nord. (fonte AGI/EFE/AFP)

Print Friendly

Articoli Recenti

Lascia un Commento