Il presidio di Grande Nord a Monza per Sergio Bramini. Lo Stato deve smettere di rubare

di ANGELO VALENTINO – C’era Grande Nord contro lo Stato che non paga 4 milioni di crediti all’imprenditore Sergio Bramini, a Monza, a manifestare. Sergio è stato costretto a portare i libri in tribunale, a fallire per pagare i dipendenti e sopperire al mancato pagamento dei servizi che aveva fornito alla pubblica amministrazione. Ma lo Stato, che non paga, lo ha obbligato a pagare le tasse, a finire sul lastrico dell’Italia che nessuno ascolta. Tra le tante voci che avremmo voluto sentire, anziché le solite farfallonate sul pil, le imprese, il fisco, lo spread, avremmo voluto appunto ascoltare la solidarietà e le parole di giustizia dei vertici dello Stato e dell’Europa. Ma siccome siamo galline dalle uova d’oro, e nulla è cambiato, tranne il modo di fare propaganda, siamo ancora qui a chiederci cosa ci faccia restare in pista per difendere casa nostra. I tiranni esistono e sono lo Stato e la giustizia che non punisce chi non paga e fa pagare il perseguitato. Siamo in una repubblica sudamericana. O ci sono altri indizi per pensare il contrario?07dddd71-da21-4674-868a-4438fbb84781 a227f6bb-f1d6-42a9-911a-25693bacaa96 b79ae8b0-6964-485b-8c7e-749a6f219cff e104830c-7139-4bda-b66f-50d2022c9ead

Print Friendly, PDF & Email

Related Posts

One Comment

  1. giancarlo says:

    Non ci sono commenti ma solo…..imprecazioni !!!!!!!!!!
    Lo stato non paga il Bramini, lo fa fallire e non si accontenta, gli sequestra pure la casa e la metterà all’asta.
    Difronte a cotanta illegalità cosa si può dire se non che lo stato di diritto in italia non esiste più !?
    E poi ci si meraviglia se il M5S e la LEGA hanno vinto le elezioni ?!
    Ma cosa volevano una rivoluzione armata ?
    Una guerra civile ?
    Cosaaa?

Leave a Comment