5Stelle-Pd, Berlusca-Salvini: la lezione che hanno imparato gli elettori

grillo salvinidi MARCELLO RICCI – Difficile sperare che,  nell’attuale situazione, il presidente Mattarella  riuscirà a dare al Paese un governo in grado di governare. La coalizione di destra è quella che ha raccolto il il maggiore consenso, il M5S come singolo partito, è risultato essere il più votato quel e che resta della della sinistra ha raccolto il restante. Tradotto in pratica, tre schieramenti, ma nessuno compatto e coeso. Il centro destra potrebbe esserlo, ma ha Berlusconi con un suo passato che come la ruggine sempre riaffiora. Salvini o si carica il fardello o dimezza il suo peso politico. Anche considerando che insieme governano Lombardia e Veneto e altre regioni.

Print Friendly, PDF & Email

Related Posts

One Comment

  1. giancarlo says:

    Il teatrino della politica italiana non cambia mai.
    Anche il M5S e la LEGA si sono dimostrati i soliti partiti italioti.
    Il M5S perchè intransigente e poco pragmatico.
    La LEGA perché insiste nella coalizione di centro destra con Berlusconi ormai alla fine della sua immagine politica e poi perché ha dimostrato che anche quando era al governo pensava sempre alle proprie aziende.
    Come Bossi anche Salvini è fagocitato da Berlusconi. Intanto l’Europa si appresta a varare il programma dei bilanci comunitari per ben 1.200 miliardi per i prossimi anni e l’italia è senza un governo che tuteli gli interessi degli italiani……conclusione qui ci stanno tutti prendendo in giro per l’ennesima volta.
    Se la LEGA alle prossime elezioni si presenterà da sola la voterò, contrariamente se Grande Nord si presenterà voterò per loro perché qui non si schioda mai nulla ed il paese va verso il DEFAULT senza che nessuno ponga un freno alle solite beghe tra partiti e nei partiti che stanno portando il paese alla rovina.
    WSM

Leave a Comment