44° giorno di carcere per Doddore, che scrive: Sardegna, conquista indipendenza è in marcia

doddoreQUARANTAQUATTRESIMO GIORNO IN CARCERE A UTA
“Sono stanco e l’unica forza che mi sorregge è quella di sapere che ho la solidarietà di una larga parte del popolo Sardo, che non si fregia della parola INDIPENDENTISTA, ma che nell’animo è molto più indipendentista di certi sepolcri imbiancati, che ogni tanto escono dalle loro tombe, per ricordarci che ci sono, ma anche da fantasmi non sono creduti nemmeno dai bambini.
E per fortuna della Sardegna lo spirito di libertà sta propagandosi a macchia d’olio fra coloro che fino ad oggi avevano votato i partiti italiani, perciò ritengo che oramai la conquista dell’indipendenza sia in marcia.
E questo sentimento mi dà la forza interiore di continuare questa battaglia.
SEMPRI AINNANTIS FINTZAS A S’INDIPENDENTZIA”. (Doddore)

Print Friendly, PDF & Email

1 Comment

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Articolo precedente

Reguzzoni: la strada è STATO del NORD nella Repubblica Italiana

Articolo successivo

Riina, lo Stato del pizzo e dei mafiosi che giurano sugli eroi dell'Italia