Se usate denaro contante siete criminali. Ecco dove si vuole arrivare

di REDAZIONE

Il denaro contante: ecco il vero criminale. Per combattere l’evasione fiscale pazzesca di questo Paese non si pensa di tagliare ad accettate la spesa pubblica, di cancellare col lanciafiamme le auto blu che, nonostante i timidi tagli attuati in tre anni, costano ancora più di un miliardo di euro all’anno, e via discorrendo con tutti gli sprechi di chi sappiamo ormai a memoria vita e morte. No, bisogna eliminare l’uso del contante, impedire ai cittadini di fare ciò che vogliono coi propri soldi, obbligarli a essere tracciati anche quando vanno al cesso.

Ecco un illuminante articolo di Milena Gabanelli pubblicato oggi dal Corriere della Sera.

Clicca sotto per leggere l’articolo:

Combattere l’uso del contante

 

Print Friendly, PDF & Email

Related Posts

14 Comments

  1. luigi bandiera says:

    Siamo in GABBIA o ad ALKATRAZ.

    Il padrone ci vuole tutti ubbidienti e operosi.

    Guai a pensare all’EVASIONE in tutte le sue forme. Eppoi ci conviene..?

    Ce lo dicono da tanto tempo, guai ad immaginare la LIBERTA’: non e’ sano sia per il padrone dei vari ALKATRAZ e sia per noi medesimi.

    La metafora per farvi capire il mio pensiero sulla LIBERTA’ la si puo’ fare usando il periodo “Adamo ed Eva” e non dell’impero romano.

    A quel tempo vi era un mondo circa cosi’ e formato da: Padreterno, Paradisoterrestre, Serpente, Adamo ed Eva e la LIBERTA’, pero’, fuori del Paradisoterrestre.

    L’accostamento in ogni tempo e’:
    Padrone o padroni, stati o gabbie, noi uomini e donne e la voglia, desiderio, di LIBERTA’. Cioe’, vogliamo di essere liberi in Terra o nell’Universo.

    Spiego:
    Adamo ed Eva fin che erano nel Paradisoterrestre non erano LIBERI perche’ dovevano sottostare alla volonta’ del Padreterno. C’erano le regole per viverci li’ dentro. Avevano tutto a GRATIS.
    I due non le rispettarono e furono cacciati da quel Paradisoterrestre. Furono cacciati e col fuoco perche’ le regole bisognava rispettarle.

    Furono mandati liberi nel mondo ma da quel momento in poi dovettero lavorare per mangiare. Prima era tutto li’ pronto e a gratis per l’appunto. Come succede con i canarini in gabbia.

    Cosi’ non sarebbe una buona idea la ricerca della LIBERTA’.
    COSTEREBBE A TUTTI E MOLTO. Vedere Adamo ed Eva per l’appunto. E scusate se mi ripeto.

    Allora cosa cercare per non cadere LIBERI NEL DESERTO..??

    E qui ho l’uovo del Colombo che non e’ certamente il furioso.

    NOI CERCHIAMO UN ALTRO PARADISO TERRESTRE. UN’ALTRA GABBIA CHE NON SIA ALKATRAZ COME LO E’ OGGI LI’_TAGLIA.

    Vogliamo lavorare per meritarci il PANE QUOTIDIANO, come i canarini in gabbia per tutti gli appunti, ma come esseri umani. Oggi LI’_TAGLIA viola i diritti dell’uomo.

    Per cui noi cerchiamo un’altra GABBIA o stato che non sia nemmeno somigliante ad ALKATRAZ che e’ = a LI’_TAGLIA.

    Il perche’ sta nei fatti che avvengono ne li’_taglia.

    Ce lo dicono in tutte le salse che stiamo bene in ALKATRAZ o anche detto belpaese.

    Quindi se avete denaro non fa niente, non e’ vostro ma del PADRONE DELLA GABBIA O STATO che dir si voglia.

    Cappittommiavete..?

    BASTA CON LI’_TAGLIA..!

    VOGLIAMO UN ALTRA GABBIA… che sia piu’ a misura d’uomo.

    Amen

  2. Oibò beata ingenuità della Gabanelli… Giu spacciatori, quelli veri, quelli grossi, quelli che fanno davvero male alle società il contante l’hanno abolito da un bel pezzo! Quelli usano transazioni estero su estero. E proprio con gli smartphones! Oppure con BitCoin che è praticamente non tracciabile, anche e soprattutto per le grosse cifre.

  3. giuseppe says:

    Era da tempo che non leggevo il Corriere, ma giuro che farò tesoro di questa esilarante lettura per divertirmi ulteriormente in futuro, e tutto questo grazie all’Indipendenza, grazie davvero!

  4. Francesca says:

    Ok: niente più contante! Propongo il baratto: tu mi aggiusti il lavandino e io ti do i pomodori; pago il giornale con un barattolo di marmellata: magari poi l’edicolante potrà scambiare quel barattolo di marmellata + un paio di giornalini giusti per farsi dare 2 bistecchine dal macellaio…. Ah no non si puo’ fare…finiremmo in galera tutti quanti per evasione!

  5. migotto sandro marco says:

    io mi dichiaro criminale. ho riconsegnato tutte le mie carte di credito e giro e pago solo in contante. inviterei la Gabbianelli nel mio Ufficio quando un dipendente, un operaio viene a pagarmi una parcella, conl’IVA (che non puo’ scaricare) al 21%. Questa gente vota Vendola e Bersani.

  6. Fabrizio says:

    Mi piacerebbe sapere dalla Galbanelli quali sono le sue frequentazioni nel mondo imprenditoriale in generale. Questo perchè questa affermazione nel suo articolo è a dir poco stupefacente ” Il farmacista o il dentista può anche continuare a non darti lo scontrino o la fattura, ma se a fine anno dichiara 100 Euro e in banca ne sono transitati 1000, l’Agenzia delle Entrate gli può dire <>.Francamente, o è ingenua e allora sarebbe perdonabile oppure vuole a tutti i costi far passare per buona una sua idea. Dimenticandosi volutamente che, le mafie “fatturano in gergo” la modica cifra di 170 MLD di Euro all’anno ovviamente non tracciati, dimenticandosi delle “lavatrici” così definite in Svizzera abili a pulire il nero e a trasformarlo in bianco di un volume d’affari pari a circa 130 MLD di Euro all’anno, la Galbanelli crede esista uno scemo che incassa 1000 Euro in nero e che lo stesso transiti interamente per il conto corrente. Questo nel mondo della piccola evasione, riferito a coloro che come lei sostiene nel parere dell’ato funzionario dell’agenzia delle entrate, che se non evadessero sarebbero costretti a chiudere, nessuno si sognerebbe mai di far transitare lintera somma di 1000 Euro sul conto corrente. E’ un metodo finito con gli anni 80.

  7. Albert Nextein says:

    Questi cervelli girano per il verso sbagliato.
    E’ altresì vero che lo stato italiano sia irriformabile.
    Inoltre la maggior parte del popolo è ignorante,plagiato, in malafede ideologica ,invidioso.

    Una volta a far piazza pulita ogni tanto esistevano carestie,epidemie,guerre.
    Nel nostro mondo”civile” sono eventualità ormai anacronistiche.
    Abbiamo in cambio i fallimenti di banche,aziende, e spero di stati e sovrastato.
    Sono queste le occasioni di rinnovamento e ricostruzione.
    Le uniche,direi.

    Auspico che un default europeo e italiano faccia giustizia di tutti quei cretini e parassiti pubblici che pontificano da situazioni privilegiate, e che pensano di poter decidere sul destino della gente comune senza spendere altro che parole.
    Purtroppo la maggior parte della gente avrebbe guai per molto tempo dopo un default.
    Ma si può sperare che il rivolgimento che ne consegue possa esser utile a introdurre principi di buonsenso e di liberalismo.
    Loro auspicano l’abolizione del contante.
    Io auspico un default che ci porti tutti daccapo.
    Dal baratto, alla base monetaria aurea.

    La gabanelli non ha la cultura sufficiente per capire le proposte che le scappano di bocca.
    Non conta un cazzo.

    .

  8. Dan says:

    Il giorno che toglieranno il contante, le comunità se ne inventeranno uno loro

  9. elisa belloni says:

    ma pensate che le carte di credito ve le regalino? ogni operazione la paghiamo anche se dicono che avete un tot di operazioni gratis…. ma proprio le banche che lavorano(con il nostro denaro) gratis? non dico che le carte siano comode, ma per bere un caffè, prendere un giornale, prendere un poco di pane e qualcosa di frutta per una single come me…che devo dare la carta? ma su dai….non difendo senz altro gli evasori..ma non sono dei ladri o delinquenti…sono soldi che hanno lavorato….mica come i politici che se ce li rubano..ma aprite o no gli occhi…prima togliano a loro e subito dopo agli evasori

  10. elisa belloni says:

    buon giorno,
    ma che la gabanelli vada a…..
    io voglio far spesa con carta o contanti o quel che voglio
    ma voglio saper far di conto
    voglio avere il resto, contare i soldi ed avere di che parlare con qualcuno
    con la carta mi si tolgono anche quelle poche parole che potrei fare con la cassiera..e quel poco di operazioni mentali per dare i soldi e ricevere il resto
    ma che la gabanella vada a farsi friggere per non dire altro
    prima, togliano a chi ci ruba ogni giorno, ogni secondo…questi mica evadono,,,,,,,RUBANO …..

    • elisa belloni says:

      scusa ,,,prima tolgano,,,(ma cosa e come scrivo !!!)

    • Dan says:

      La gabanelli un giorno si troverà a dover lavorare come tutti gli altri, senza poter essere più mantenuta dallo stato. Quel giorno capirà la portata delle stronzate che ha predicato fin quando poteva puppare dalle nostre tasse

  11. Marcello says:

    Cazzo questa è scema per davvero! E’ una delinquente dichiarata, parassita di merda!

Leave a Comment